Il sito inpdap-prestiti.it non è in alcun modo collegato ad INPS ed INPDAP, è solo un blog informativo NON ufficiale dedicato ai dipendenti ed ex dipendenti ora pensionati pubblici.

Voucher baby sitter e altre novità Legge di Stabilità

Modifica del Voucher baby sitter nella Legge di Stabilità 2015

Vi sono numerose novità contenute nella nuova Legge di Stabilità 2015 in merito alle neo-mamme lavoratrici o a quelle che stanno entrando in gravidanza. Sono previsti degli interventi per sostenere il reddito delle famiglie mediante il bouns bebè e il voucher baby sitter.

L’Esecutivo guidato dal Presidente del Consiglio Matteo Renzi sta tentando di introdurre nella Legge di Stabilità 2015 degli strumenti per la ripresa dei consumi e del comparto economico. Ne rappresenta una dimostrazione la definizione del cosiddetto bonus bebè, che fornirà un sostegno alle neomamme con figli fino a 3 anni di età con un assegno di 80 euro mensili per un totale di 960 euro annui.

A ciò dobbiamo aggiungere il Tfr in busta paga e la rimodulazione del voucher baby sitter. Ma in cosa consiste l’attuale normativa del voucher baby sitter? Si tratta di un intervento introdotto dalla Legge Fornero nel 2012 e rappresentava un contributo alle spese delle famiglie con figli mediante un voucher di 300 euro. Veniva fornito dall’Inps per sei mesi assicurando un sostegno ai nuclei familiari che godevano del supporto di una baby sitter per accudire i propri figli.

La norma aveva anche disposto il sostegno per il pagamento della retta scolastica dell’asilo nido per le lavoratrici. Questo doveva essere richiesto dopo il periodo di astensione da lavoro. Il contributo fornito dall’ente previdenziale corrisponde a 300 euro ed è fornito in alternativa alla decisione della lavoratrice di godere del congedo parentale.

Quali sono allora le novità previste e chi potrà procedere con la domanda per il voucher baby sitter 2015 da 600 euro?

Insieme al bonus bebè di 80 euro, la Legge di Stabilità prevede l’estensione del sostegno al reddito anche alle lavoratrici statali escluse dalla precedente legge. Si tratta della notizia giunta da parte del ministro del Lavoro Giuliano Poletti che si è incaricato di incrementare il voucher baby sitter a 600 euro al mese.

Per accedere al voucher baby sitter le richiedenti dovranno compiere una specifica domanda via internet all’Inps entro il 31 dicembre. Il ministro ha aggiunto che la procedura per presentare la domanda online sarà più semplice e veloce, e non prevedrà il modello Isee.