Il sito inpdap-prestiti.it non è in alcun modo collegato ad INPS ed INPDAP, è solo un blog informativo NON ufficiale dedicato ai dipendenti ed ex dipendenti ora pensionati pubblici.

Sostituzione mutuo più liquidità: i prodotti più convenienti

Quando ci si trova in difficoltà nel rimborso delle rate di un mutuo è possibile fare riferimento a diverse alternative, tra le quali è compresa la sostituzione del mutuo. Se si ha la necessità di un’ulteriore somma di denaro è possibile optare per il prodotto sostituzione mutuo più liquidità, che consente di gestire in maniera più tranquilla le esigenze legate all’abitazione.

Sostituzione più liquidità offerte: qual è la migliore?

Scegliere un piano sostituzione mutuo più liquidità può non essere facile, motivo per cui è fondamentale prendere in esame il maggior numero possibile di piani. Quali sono i migliori? Per aiutarvi a rispondere a questa domanda iniziamo a dettagliare l’offerta di ING Direct, che propone il Mutuo Arancio Rifinanziamento.

Per capire come funziona ipotizziamo la richiesta di una somma pari a 130.000€, e la scelta di un piano di ammortamento di 15 anni. In questo caso a carico del beneficiario ci sarebbe una rata mensile di 899,01€, con TAN fisso e TAEG pari rispettivamente al 3,02 e al 3,10%.

Sostituzione più liquidità CheBanca!

Anche CheBanca! mette a disposizione della clientela un pacchetto utile ai fini di sostituzione mutuo più liquidità. Come funziona di preciso? Per capirlo ipotizziamo la scelta di richiedere una somma pari a 150.000€, da restituire con un piano di ammortamento di 20 anni.

In questo caso, tenendo conto di un tasso d’interesse fisso per tutta la durata del piano, si avrebbe una rata mensile di di 835,66€, con TAN fisso e TAEG pari rispettivamente al 3,05 e al 3,24%. Le spese di perizia e d’istruttoria prevedono un impegno pari a 250 e 900€ per ciascuna voce.

Sostituzione più liquidità a tasso variabile

Per avere le idee chiare in merito a sostituzione mutuo più liquidità è necessario considerare anche qualche proposta a tasso variabile. Per capire come funzionano i piani di ammortamento in questo caso ipotizziamo la richiesta di 168.000€ e la scelta di un piano di ammortamento della durata di 20 anni.

Prendendo in esame la proposta di ING Direct, che in caso di piano a tasso variabile applicherebbe una rata mensile di 800,16€, con tasso calcolato sulla base dell’Euribor 3 mesi maggiorato di uno spread dell’1,85%. Il prodotto in questione non prevede spese di perizia od oneri d’istruttoria.

Sostituzione mutuo: le differenze rispetto alla surroga

L’ultimo punto da approfondire in merito a sostituzione mutuo più liquidità sono le differenze rispetto alla surroga. Nel primo caso infatti ci si trova davanti a una vera e propria operazione di rifinanziamento, con la necessità di pagare spese d’istruttoria od oneri di perizia (tranne nei casi in cui sono offerte dall’istituto di credito, cosa che per esempio fa ING Direct con i mutui acquisto e i mutui liquidità).