Il sito inpdap-prestiti.it non è in alcun modo collegato ad INPS ed INPDAP, è solo un blog informativo NON ufficiale dedicato ai dipendenti ed ex dipendenti ora pensionati pubblici.

Simulatore finanziamento: cos’è e come risparmiare

Oggi è molto facile trovare online un simulatore finanziamento. Si tratta di strumenti fondamentali per chi vuole calcolare le rate di un prestito in maniera rapida e sicura avendo sott’occhio tutti i costi.

Cosa inserire per il preventivo di un prestito?

Quando si utilizza il simulatore finanziamento bisogna inserire alcune informazioni che servono alla realtà creditizia per calcolare la rata partendo anche dal livello di rischio del prestito. L’età del richiedente e la sua posizione lavorativa sono dei dati essenziali al proposito, così come lo è la finalità del prestito.

Esistono infatti casi, per esempio quello dei prestiti per l’acquisto di auto, che vedono la finalità come un aspetto decisivo per il calcolo del tasso d’interesse. Nel caso che abbiamo appena nominato, infatti, i prestiti per l’acquisto di un’auto usata vengono considerati maggiormente rischiosi, motivo per cui si tende ad applicare un tasso più alto.

Quale finanziamento richiedere: Simulatore di finanziamento Findomestic

Per vedere come funziona un simulatore finanziamento si può andare sulla home page di Findomestic. In questo caso le informazioni da inserire sono pochissime e riguardano la finalità del prestito, la cifra richiesta e l’ammontare della rata desiderata.

Vediamo in concreto il suo funzionamento ipotizzando il prestito per l’acquisto di un’auto nuova e la richiesta di 10.000€.

Simulatore di finanziamenti Compass: tutte le informazioni

Analizziamo ora il caso del simulatore finanziamento di Compass, che mette a disposizione questo strumento per i clienti che vogliono sottoscrivere una carta revolving, grazie alla quale effettuare acquisti e rimborsare il tutto in comode rate, con la possibilità di ricaricare una volta terminato il rimborso.

Il cliente in questo caso è tenuto a inserire informazioni sull’ammontare degli acquisti effettuati durante il mese e sul numero di rate che vuole considerare nel rimborso (si può scegliere tra 12, 24 o 36). L’ultimo aspetto da specificare riguarda la scelta tra estratto conto cartaceo od online.

Per fare un esempio concreto ipotizziamo l’indicazione di acquisiti per 1.000€ e la volontà di restituire il tutto in 12 rate.

In questo caso a carico del beneficiario ci sarebbe una rata mensile di 94,33€ mensili, con un TAEG del 25,54%, che rende la cifra da restituire pari a 1.132€.

Simulatore di finanziamenti Ikea: come utilizzarlo

Il simulatore finanziamento è uno strumento presente non solo sui siti di banche e società finanziarie. Si può trovarne uno anche sul sito ufficiale di Ikea.

In questo caso si parla di un servizio dedicato anche ai giovani tra i 18 e i 34 anni che, anche se titolari di un contratto di lavoro a termine, possono chiedere un finanziamento per i loro acquisti presso gli store del gruppo svedese.

La gestione dei finanziamenti Ikea è gestita dalla società finanziaria Findomestic. Ricordiamo che, in sede di scelta della modalità di finanziamento, è possibile selezionare anche un’opzione ad hoc dedicata ai clienti business.