Il sito inpdap-prestiti.it non è in alcun modo collegato ad INPS ed INPDAP, è solo un blog informativo NON ufficiale dedicato ai dipendenti ed ex dipendenti ora pensionati pubblici.

Quali sono i vantaggi credito al consumo? E i rischi?

Quali sono i vantaggi credito al consumo? E i rischi? Malgrado una liquidità sempre meno reperibile, dati gli effetti della crisi, gli acquisti sono resi possibili grazie al credito al consumo, cui si aggiungono i prestiti personali, altra soluzione di credito molto gettonata. Risorse che permettono di acquistare beni e servizi, sfruttando i vantaggi di un pagamento rateale dilazionato nel tempo.

Sembra un sistema fin troppo semplice e immediato, ma vi sono diversi rischi da valutare. Alle spalle di offerte vantaggiose, vi possono essere diverse insidie capaci di trarre in inganno i consumatori meno esperti.

Vantaggi credito al consumo, l’importanza della trasparenza. Non sempre infatti i portali web degli istituti di credito al consumo rispettano i criteri di trasparenza e correttezza relativamente alle informazioni fornite al cliente. Spesso il consumatore è tratto in inganno dalla soluzione “compra oggi e paga domani”. I soggetti meno avveduti divengono così vittima di iniziative di marketing.

La scelta del credito a consumo si realizza spesso perché gli slogano riportano “pagamenti rateali a interessi zero”, ma il cliente verifica al massimo il Tan (Tasso Annuo Nominale), raramente va ad appurare il Taeg, ovvero il Tasso Annuo Effettivo Globale.

Con la sottoscrizione di un contratto di credito al consumo, il cliente è iscritto in una banca data consultabile anche da parte di altri enti oltre quello erogatore, quali finanziarie e intermediari. Per evitare le truffe, negli ultimi anni, è stato reso operativo l’Arbitro Bancario Finanziario (ABF), incaricato di risolvere in modo stragiudiziale le controversie tra consumatori, banche e altri intermediari.