Il sito inpdap-prestiti.it non è in alcun modo collegato ad INPS ed INPDAP, è solo un blog informativo NON ufficiale dedicato ai dipendenti ed ex dipendenti ora pensionati pubblici.

Quali sono i requisiti Cessione del Quinto?

Quali sono i requisiti Cessione del Quinto? Per ottenere questa tipologia di prestito è necessario poter dimostrare di essere in possesso di un lavoro stabile, con un contratto a tempo indeterminato, o di ricevere la pensione. Il rimborso si realizza grazie alla cessione del quinto, non è accessibile quindi per i liberi professionisti e lavoratori autonomi, mentre è una formula ideale per i dipendenti privati, i pensionati INPS e i pensionati INPDAP, e ovviamente i dipendenti pubblici o statali.

Requisiti cessione del quinto: il contratto. L’Ente erogatore contatterà il datore di lavoro per notificare la firma del contratto, dato che sarà il datore di lavoro a trattenere dalla busta paga le somme previste dal rimborso del finanziamento. Dobbiamo rilevare che il datore di lavoro non può rifiutarsi di accettare la pratica. Affinché sia prodotta l’erogazione del finanziamento la conferma del contratto deve necessariamente realizzarsi.

La cessione del quinto fa parte della categoria dei prestiti personali. Tale formula di prestito è consigliata se si vuole conseguire un finanziamento e rimborsarlo grazie alla cessione di una quinta parte dello stipendio.

Sfruttando la cessione del quinto dello stipendio andiamo a rimborsare le rate dimenticando l’incombenza dei bollettini postali. Utilizzando questa procedura automatica di rimborso del prestito, ogni mese si va a restituire il capitale conseguito con un addebito diretto sullo stipendio. Il tasso è fisso per l’intera durata del finanziamento.

È un prodotto non finalizzato e quindi non è necessaria la specificazione del motivo della richiesta di prestito.