Il sito inpdap-prestiti.it non è in alcun modo collegato ad INPS ed INPDAP, è solo un blog informativo NON ufficiale dedicato ai dipendenti ed ex dipendenti ora pensionati pubblici.

Quali sono le coperture assicurative cessione del quinto?

Quali sono le coperture assicurative cessione del quinto? Cerchiamo di comprende in questo approfondimento quali sono le garanzie richieste per la cessione del quinto e le relative coperture assicurative sottoscritte per questa tipologia di prestito.

Per quanto attiene la cessione del quinto, solitamente, non sono richieste ulteriori garanzie che non siano costituite dallo stipendio o dalla pensione. Potrete però allegare anche un’altra forma di garanzia, rappresentata dal TFR maturato dal dipendente o nella pensione maturata dal pensionato. Sono misure che forniscono una soluzione di tutela per l’istituto finanziatore qualora si presentassero situazioni incresciose come la perdita del lavoro, di infortunio o rischio di vita.

Se poi le garanzie di base non fossero sufficiente, gli istituti potrebbero richiedere la sottoscrizione assicurazione obbligatoria sulla vita o contro la perdita del lavoro. Qualora si presenti l’occasione di un mancato pagamento potrete così coprire l’importo dovuto eccedente l’ammontare del TFR.

L’entità delle coperture assicurative stipulate come garanzia per il finanziamento è detratta, solitamente, in modo diretto dalla banca o dall’istituto di credito che provvede all’erogazione del prestito. Il richiedente ottiene così l’importo netto.

Per tutelare le garanzie richieste, che come abbiamo potuto appurare coinvolgono anche il trattamento di fine rapporto, i lavoratori dipendenti non potranno richiedere anticipi sul TFR per l’intera durata del piano di ammortamento. Per maggiori informazioni sulle opportunità della cessione del quinto visita il resto del nostro portale. Cosa aspetti?