Il sito inpdap-prestiti.it non è in alcun modo collegato ad INPS ed INPDAP, è solo un blog informativo NON ufficiale dedicato ai dipendenti ed ex dipendenti ora pensionati pubblici.

Quale mutuo conviene: cosa scegliere senza correre rischi

La scelta dell’istituto di credito con cui sottoscrivere un mutuo è fondamentale. Per questo motivo, se si vuole capire quale mutuo conviene, è bene analizzare diversi piani.

Il mutuo più conveniente: quale scegliere

Quale mutuo conviene oggi? Tenendo fermo il fatto che i tassi sono ancora a livello molto vantaggiosi per via delle politiche di incentivo della BCE, è bene rispondere a questa domanda facendo un’analisi generale della situazione del mutuatario.

Se si parla di una persona con entrate mensili sicure e costanti il tasso fisso, oggi ai minimi storici, rappresenta un’alternativa molto vantaggiosa. Nei prossimi anni è previsto un fisiologico aumento, contro che può essere compensato con la sicurezza di una rata costante.

Quale mutuo sottoscrivere nel 2016

Chiedersi quale mutuo conviene nel 2016 implica il fatto di partire dai dati appena ricordati, ma anche l’analisi di qualche piano, come per esempio il mutuo ipotecario Inps. Si tratta di una prestazione economica che viene erogata agli iscritti alla Gestione unitaria delle prestazioni creditizie e sociali, che possono richiedere denaro per finalità che vanno dall’acquisto della prima casa fino alla costruzione di un box o di un posto auto da considerare come pertinenza dell’abitazione principale.

Quale mutuo conviene: altre informazioni sui piani Inps

Continuiamo a parlare di quale mutuo conviene specificando i dettagli dei piani di ammortamento Inps ex Inpdap, che consentono di accedere al credito tenendo conto dei seguenti limiti:

  • 000€ per l’acquisto della prima casa d’abitazione
  • 000€ per la ristrutturazione di un’unità immobiliare già esistente (non si può mai andare oltre al 40% del valore dell’immobile)
  • 000€ per la costruzione di un box o di un posto auto, da erigere ad almeno 500 metri dall’abitazione

I mutui più convenienti: gli istituti di credito da tenere d’occhio

Quando si tratta di capire quale mutuo conviene è bene ricordare che ci sono alcuni istituti di credito che offrono finanziamenti a condizioni particolarmente vantaggiose. Quali sono? Un esempio da tener presente è senza dubbio Banca Intesa, che con i mutui del pacchetto Domus mette a disposizione dell’utenza piani molto interessanti.

Per capire come funziona il tutto possiamo fare un esempio, ipotizzando la richiesta di 140.000€ e la scelta di un piano di ammortamento di 25 anni.

In questo caso a carico del beneficiario del mutuo ci sarebbe una rata mensile di 547,56€, con tasso e TAEG pari rispettivamente all’1,31 e all’1,48% (il tasso è variabile, calcolato sulla base dell’Euribor 1 mese e maggiorato di uno spread dell’1,65%).

Le spese di perizia e gli oneri d’istruttoria corrispondono invece a 320 e 600€.

In caso di applicazione del tasso fisso si avrebbe invece una rata di 631,59€ mensili.