Il sito inpdap-prestiti.it non è in alcun modo collegato ad INPS ed INPDAP, è solo un blog informativo NON ufficiale dedicato ai dipendenti ed ex dipendenti ora pensionati pubblici.

Prima casa 2016: tutte le agevolazioni

La Legge di Stabilità ha portato molte novità per quanto riguarda prima casa 2016. Ecco come è cambiata la situazione in seguito al varo del decreto.

Prima casa: novità per le titolarità impedienti

Tra i cambiamenti portati dalla Legge di Stabilità per quanto riguarda prima casa 2016 è utile ricordare la possibilità di acquistare un immobile e di registrarlo come abitazione principale, usufruendo degli appositi vantaggi fiscali anche se si è proprietari di un’unità immobiliare che gode delle medesime agevolazioni, la quale deve essere rivenduta entro un anno dall’acquisto della nuova casa (prima della Legge di Stabilità 2016 tale operazione doveva essere effettuata subito).

Prima casa 2016: la detrazione Iva

Parlare di prima casa 2016 e di novità introdotte in seguito al varo della Legge di Stabilità significa chiamare in causa il nodo delle detrazioni Iva. Cosa implica questa agevolazione? La possibilità, in caso di acquisto di un’unità immobiliare da impresa costruttrice, di detrarre il 50% dell’Iva, a patto che l’immobile sia adibito ad abitazione principale entro un anno e che appartenga alle classi energetiche A o B.

La suddetta detrazione deve essere dilazionata nell’arco di 10 anni.

Agevolazioni immobiliari 2016: la proroga dei bonus

La Legge di Stabilità attualmente in vigore non ha introdotto solo novità relative a prima casa 2016, ma ha anche formalizzato la proroga – fino al 31 dicembre dell’anno corrente – dei bonus per gli interventi di efficientamento energetico, per i lavori di ristrutturazione e per l’acquisto di arredi e grandi elettrodomestici.

La novità sostanziale rispetto al 2015 riguarda l’estensione dei bonus di efficientamento anche agli alloggi di edilizia popolare e la possibilità per le coppie under 35 di scaricare dall’Irpef le spese per gli arredi e i grandi elettrodomestici anche se il loro acquisto non è finalizzato all’arredamento di una casa appena acquistata.

Prima casa novità 2016: il leasing

La novità forse più importante tra quelle introdotte dall’ultima Legge di Stabilità è la possibilità di acquistare la casa in leasing. Questa novità prima casa 2016 è una misura pensata per i giovani, dal momento che spesso incontrano difficoltà nell’accesso al credito bancario.

Come funziona il leasing? Con la possibilità di diventare utilizzatori di un immobile, versando un canone mensile. Alla fine del contratto l’utilizzatore può scegliere se abbandonare l’unità immobiliare o se riscattarla tramite il versamento di una maxi rata.

I requisiti per richiedere l’accesso ai contratti di leasing immobiliare sono un’età inferiore ai 35 anni e un reddito annuo non superiore a 55.000€.

La sottoscrizione del contratto implica la possibilità di usufruire di detrazioni Irpef pari al 19% del canone annuo, fino a un ammontare massimo di 8.000€. Se l’utilizzatore dell’immobile ha più di 35 anni e dichiara un reddito superiore ai 55.000€ può usufruire comunque delle detrazioni, ma queste vengono ridotte della metà.