Il sito inpdap-prestiti.it non è in alcun modo collegato ad INPS ed INPDAP, è solo un blog informativo NON ufficiale dedicato ai dipendenti ed ex dipendenti ora pensionati pubblici.

Prestito per acquisto auto: tutte le proposte più convenienti

Finanziamento per acquisto auto: il panorama

Le esigenze di finanziamento dei cittadini non si riducono al classico mutuo ma coinvolgono anche l’acquisto dei beni di consumo, anche quelli che, di norma, richiedono una spesa di qualche migliaio di euro. Tra i finanziamenti finalizzati più richiesti spicca il prestito per acquisto auto. Il panorama risulta abbastanza omogeneo, con le offerte dei vari istituti che si differenziano per pochi elementi.

Il prestito per acquisto auto ha delle caratteristiche ben precise. L’importo supera raramente i 20.000 euro, Tan e Taeg sono compresi nella forbice 5-10%, il periodo di ammortamento non raggiunge i 10 anni.

I requisiti possono essere più o meno stringenti, ma sono spesso richieste le garanzie classiche: un reddito stabile e una storia creditizia senza macchie, almeno nell’ultimo quinquennio.

Anche in questo caso, quindi, si segnalano problemi di accessibilità per i cattivi pagatori (coloro che hanno rimborsato le rate in ritardo) e i protestati (che hanno mancato il pagamento di assegni e cambiali).

Un aspetto positivo è dato dal fatto che il prestito per acquisto auto, proprio come la classica rateizzazione, prevede tempi piuttosto dilatati. Si procede all’acquisto e, nei fatti, si inizia a pagare (in questo caso, a rimborsare le rate) una volta entrati in possesso del bene comperato. Insomma, si provvede al rimborso solo dopo aver iniziato a guidare con l’auto nuova.

Va detto che il finanziamento è disponibile sia per l’acquisto di veicoli nuovi che usati. L’unica differenza sta nell’importo, che è generalmente più basso nel secondo caso.

Finanziamento per acquisto auto: vincono le piccole banche

Ipotizziamo un prestito per acquisto auto di 10.000 euro, da rimborsare in tre anni, richiesto da un dipendente pubblico a tempo indeterminato residente a Roma.

A queste condizioni, l’offerta migliore è Fidiamo, proposta da Fiditalia. La rata è di 313,45 euro, il Tan (fisso) è del 6,10% mentre il Taeg si assesta sul 6,45%. Le spese iniziali sono bassissime, appena 16 euro di bollo.

Segue a breve distanza Credito Personale di Rataweb con 314,26 euro. Il Tan fisso è del 6%, il Taeg è del 6,31%. Anche in questo caso le spese iniziali sono di 16 euro.

Poco più impegnativo è Prestito Personale di Banca Santander, ch richiede una rata di 318,38 euro. Il Tan, sempre fisso, è 6,10%, il Taeg del 6,50%. Le spese iniziali sono un po’ più alte: 26 euro.

Leggermente più distaccata, infine, è Credito Auto di Findomestic Banca. La rata è di 320,28 euro, frutto di un Tan fisso al 6,05% e un Taeg al 6,22%. Non ci sono spese iniziali.

Per maggiori informazioni sui finanziamenti più convenienti, visita onlinefinanziamenti.com