Il sito inpdap-prestiti.it non è in alcun modo collegato ad INPS ed INPDAP, è solo un blog informativo NON ufficiale dedicato ai dipendenti ed ex dipendenti ora pensionati pubblici.

Prestito Inps decennale 2015

Prestito Inps decennale: chi può ottenerlo

Con l’accorpamento dell’Inpdap all’Inps (definito dal Decreto Salva Italia del Governo Monti) tutte le prestazioni in favore di dipendenti e pensionati della pubblica amministrazione sono passate di competenza della Gestione Dipendenti Pubblici dell’Inps.

Tra le prestazioni erogate da tale Ufficio, troviamo i prestiti pluriennali, finanziamenti a condizioni agevolate concessi per far fronte a documentate necessità finanziarie, rientranti nelle casistiche previste dal Regolamento Prestiti Inps. Tali linee di credito sono accessibili esclusivamente a dipendenti e pensionati ex Inpdap iscritti da almeno tre anni alla Gestione unitaria delle prestazioni creditizie e sociali (Fondo Credito dell’Inps).

Oltre all’iscrizione al Fondo, per ottenere un prestito pluriennale il richiedente deve vantare un’anzianità di servizio utile alla pensione non inferiore a quattro anni. Per i dipendenti che avanzano richiesta di finanziamento è necessaria anche la presenza di un contratto di lavoro a tempo indeterminato.

Possono accedere ai prestiti anche i dipendenti ex Inpdap assunti a tempo determinato a condizione che il contratto di lavoro non sia inferiore a tre anni. In tal caso però è possibile ottenere solo prestiti estinguibili nell’arco di vigenza del contratto.

Prestito Inps decennale e quinquennale: tasso di interesse e importo finanziabile

I prestiti pluriennali possono avere durata quinquennale o decennale, in entrambi i casi il piano di ammortamento è a rata mensile e il pagamento avviene tramite cessione del quinto dello stipendio. L’importo massimo della rata, quindi, non può superare la quinta parte (20%) dello stipendio o della pensione del richiedente al netto delle tasse. Il tasso di interesse è fisso al 3,50%.

All’importo lordo del prestito si applicano anche un’aliquota per spese di amministrazione pari allo 0,50% e una per fondo rischi stabilita in base alla durata del finanziamento e all’età del richiedente. Durata e importo massimo finanziabile sono definiti in base alla motivazione per cui si richiede il finanziamento, come stabilito dal Regolamento Prestiti Inps. Il rimborso ha inizio il secondo mese successivo a quello di concessione del prestito.

Come richiedere un prestito Inps decennale

La domanda, redatta sull’apposito modulo (disponibile nella sezione “Modulistica” del portale Inps) e corredata di tutta la documentazione richiesta, deve essere inviata per via telematizzata, attraverso il servizio online “Domande web Prestiti Pluriennali”.

Gli iscritti in servizio devono presentare le domande tramite l’amministrazione di appartenenza, mentre i pensionati possono inoltrare la richiesta di finanziamento esclusivamente attraverso l’Area riservata del sito Inps utilizzando il proprio Pin dispositivo. In ogni caso la presentazione della domanda deve avvenire entro un anno dall’evento per cui si richiede il finanziamento.