Il sito inpdap-prestiti.it non è in alcun modo collegato ad INPS ed INPDAP, è solo un blog informativo NON ufficiale dedicato ai dipendenti ed ex dipendenti ora pensionati pubblici.

Prestito Inpdap banche convenzionate 2015

Prestito Inpdap banche convenzionate: i prodotti ex Inpdap

I prestiti ex Inpdap, dal gennaio 2012 gestiti dall’Inps, si articolano in due principali categorie: i prodotti forniti dall’Inps e rivolti agli iscritti ex Inpdap, e quelli erogati da banche e finanziarie convenzionate.

Tra i primi abbiamo il Piccolo prestito, il Prestito pluriennale diretto e il mutuo ipotecario. Sono finanziamenti diversi che variano secondo le esigenze del richiedente. Il Piccolo prestito permette di conseguire liquidità senza alcun giustificativo di spesa o motivazione, la liquidità erogata varia da un minimo di una mensilità di stipendio o pensione a un massimo di otto. È applicato un Tan del 4,25%, per una durata che varia da 12 a 48 mesi.

Il Prestito pluriennale diretto, invece, è fornito dall’Inps solo a condizione che l’esigenza del richiedente sia contemplata tra le istanze previde dal Regolamento Inps. Il periodo di rimborso è quinquennale o decennale. Per quanto riguarda il tasso di interesse abbiamo il 3,50%.

Il mutuo ipotecario permette di conseguire liquidità per l’acquisto dell’abitazione principale. Gli importi raggiungono i 300mila euro da restituire fino a 30 anni. Disponibile sia il tasso fisso (2,95%) che variabile.

Prestiti ex inpdap in convenzione

Entriamo nel merito delle convenzioni definendo le categorie di beneficiari previste:

  • dipendenti pubblici afferenti alla Gestione Unitaria delle prestazioni creditizie e sociali;
  • pensionati della Gestione Dipendenti Pubblici;
  • pensionati afferenti ad altre gestioni differenti da Gestione Dipendenti Pubblici ma iscritti alla Gestione Unitaria, Gestione Dipendenti Pubblici;
  • dipendenti Inps ex Inpdap;
  • l’accesso al credito è esteso anche ai familiari dei beneficiari riportati in precedenza.

Per ottenere i finanziamenti in convenzione il richiedente deve contattare la banca o finanziaria che ritiene più conveniente.

La maggior parte della proposte è basata sulla cessione del quinto, ciò significa che la rata non può superare un quinto di stipendio o pensione. L’importo erogato è da porre in rapporto diretto con l’assegno mensile percepito.

Inps ex Inpdap: tutti gli enti aderenti alla convenzione

Per quanto riguarda la nostra questione centrale, prestito Inpdap banche convenzionate, gli istituti bancari che, al momento, hanno stipulato la convenzione ex Inpdap sono:

  • Banca di Sassari 800211370
  • Banca Nazionale del Lavoro spa
  • BNL Finance spa (RTI)
  • Banca Popolare dell´Etruria e del Lazio, Conetruria, Banca Federico del Vecchio (RTI)
  • Banca Popolare Pugliese
  • Banco Popolare
  • Carichieti S.p.A.
  • Coges Finanziaria
  • Compass
  • Deutsche Bank S.p.A.
  • Banco Posta BHW (RTI)
  • Prestinuova Banca Popolare di Vicenza
  • Banca Nuova e Cassa di Risparmio di Prato( RTI)
  • Prestitalia spa
  • Races Finanziaria S.p.A.
  • Spefin Finanziaria S.p.A
  • Italcredi
  • Profamily

Per maggiori informazioni sui prestiti a pensionati Inps, vi invitiamo a visitare il portale calcolo-pensione.com.