Il sito inpdap-prestiti.it non è in alcun modo collegato ad INPS ed INPDAP, è solo un blog informativo NON ufficiale dedicato ai dipendenti ed ex dipendenti ora pensionati pubblici.

Perché scegliere il prestito consolidamento debiti e come trovare il migliore

I vantaggi del prestito per consolidamento debiti 2020

Per chi ha in corso diversi finanziamenti, riunire i pagamenti in una sola linea di credito significa ottenere rimborsi più sostenibili nel tempo. Il prestito consolidamento debiti è quindi il prodotto adatto a tutti coloro che desiderano ridurre i pagamenti mensili, allungando il periodo di rimborso dei debiti contratti.

Il principale vantaggio del prestito consolidamento debiti è rendere il rimborso dei finanziamenti meno gravoso per le tasche del beneficiario. Questo genere di finanziamento viene concesso sia sotto forma di prestito personale che si mutuo ipotecario, presentando delle garanzie reali.

Lavoratori dipendenti e pensionati possono ottenere un finanziamento di questo genere anche ricorrendo alla cessione del quinto. Si tratta di una particolare forma di prestito accessibile anche in caso di segnalazione come cattivo pagatore nelle centrali CRIF.

Non solo. I prestiti per consolidamento debiti su cessione del quinto sono erogati anche se il beneficiario ha in corso altri finanziamenti.

Essendo la cessione del quinto un diritto del lavoratore, il datore di lavoro non può opporsi alla concessione del finanziamento, ed è tenuto alla detrazione della rata mensile dalla busta paga. È obbligo del datore di lavoro anche versare la rata di ammortamento alla banca che ha concesso il finanziamento.

Le offerte di prestiti di consolidamento debiti Cofidis e Younited Credit

Per quanto riguarda la selezione del prodotto più conveniente, ci siamo serviti di un famoso servizio di comparazione per individuare le offerte più vantaggiose. Abbiamo quindi ipotizzato la richiesta di un prestito consolidamento debiti con importo di circa 5 mila euro, da restituire in 60 mesi.

A fronte di un finanziamento da 5.208 euro Younited Credit prevede un Tan fisso al 4,63% e un Taeg del 6,51%. La rata mensile è pari a 97,41 euro e alla fine del piano di ammortamento il beneficiario restituisce 5.845 euro.

Interessante anche l’offerta di Cofidis che per un prestito da 5.000 euro prevede una rata di 97,25 euro al mese, Tan e Taeg rispettivamente al 6,25% e al 6,64%. In questo caso, il beneficiario rimborsa complessivamente 5.859 euro.