Il sito inpdap-prestiti.it non è in alcun modo collegato ad INPS ed INPDAP, è solo un blog informativo NON ufficiale dedicato ai dipendenti ed ex dipendenti ora pensionati pubblici.

Prestito casa: di cosa si tratta e come richiederlo

Cos’è il prestito casa? Una modalità di accesso al credito che consente di rendere meno gravosa la spesa per l’acquisto di elettrodomestici o per l’esecuzione di lavori di ristrutturazione.

Finanziamento casa Carrefour Banca: ecco cosa sapere

Oggi è molto facile ottenere un prestito casa a condizioni agevolate. Tra i tanti prodotti disponibili sul mercato è possibile ricordare il prestito di Carrefour Banca, che consente di accedere al credito con il pagamento della prima rata a 30 giorni dalla sottoscrizione del finanziamento.

Come funziona questo prestito? Per capirlo facciamo un esempio, ipotizzando la richiesta di 13.000€ e la scelta di un piano di ammortamento di 7 anni. In questo caso a carico del beneficiario ci sarebbe una rata mensile di 205,38€, con TAN fisso e TAEG pari rispettivamente al 7,50 e al 9,34%.

Finanziamento casa: la promozione di Findomestic

Chi è alla ricerca di un prestito casa non dovrebbe perdere di vista i prodotti Findomestic e, in particolare, la promozione che fino al 7 marzo 2016 consente di chiedere un prestito per l’acquisto di elettrodomestici e device elettronici con un tasso agevolato (TAN del 9,45 e TAEG del 9,87%).

Per fare un esempio specifico ricordiamo che un prestito di 3.000€ con un piano di ammortamento della durata di 36 mesi può essere rimborsato con rate da 96,10€ ciascuna.

Tra i vantaggi di questo prestito si ricorda la possibilità di sottoscrizione online, grazie alla presenza della firma digitale.

Quali sono le soluzioni?

Si può chiedere un prestito casa anche per piccole cifre e tra le realtà che consentono di farlo è possibile ricordare BPM con il prodotto Presta Small. Questa formula di prestito consente di accedere al credito per una cifra massima di 3.000€ e di restituire il tutto con un piano di ammortamento della durata compresa tra i 12 e i 48 mesi.

Il mutuo ipotecario per la ristrutturazione

Anche l’Inps ex Inpdap consente di richiedere un prestito casa. Il mutuo ipotecario riservato agli iscritti alla Gestione unitaria delle prestazioni creditizie e sociali consente infatti anche di chiedere somme di denaro – massimo 150.000€ e mai oltre il 40% del valore dell’immobile secondo perizia – per ristrutturare un’unità immobiliare già esistente.

Il mutuo in questione, come già ricordato, è riservato agli iscritti alla Gestione unitaria delle prestazioni creditizie e sociali, siano essi pensionati o lavoratori in attività di servizio. Nel primo caso basta un’anzianità d’iscrizione non inferiore a 1 anno, mentre nel secondo è necessario un contratto di lavoro a tempo indeterminato.

Il mutuo, previa compilazione della domanda di accesso che deve essere inviata online, può essere richiesto dal 1° al 10 gennaio, dal 1° al 10 maggio e dal 1° al 10 settembre di ogni anno.