Il sito inpdap-prestiti.it non è in alcun modo collegato ad INPS ed INPDAP, è solo un blog informativo NON ufficiale dedicato ai dipendenti ed ex dipendenti ora pensionati pubblici.

Prestiti unica soluzione per arrivare a fine mese

Da un rapporto condotto da Eurispes in Italia nel 2014 i dati emersi sarebbero davvero allarmanti visto che gli stipendi degli italiani non basterebbero più a coprire le spese mensili che le famiglie devono sostenere.

Secondo il rapporto condotto da Eurispes che ha messo sotto la lente di ingrandimento stipendi e prestiti degli italiani, è chiara la situazione che vede numerosi italiani richiedere dei prestiti proprio al fine di coprire le spese mensili.

I prestiti utilizzati per la copertura di un debito in vista di un acquisto particolare non esistono quasi più, ormai rappresentano l’ultima spiaggia per molti italiani, sarebbero infatti ben il 31,1% degli italiani ovvero un italiano su tre a richiedere dei prestiti per problemi economici, i prestiti che rappresentano la salvezza ma che allo stesso tempo causano un ulteriore debito che grava sull’intera famiglia.

Mentre il 28,4% degli italiani si indebita per l’acquisto della casa, e il 16% ricorre ai prestiti per pagare le spese di eventi particolari come battesimi o matrimoni.

La maggior parte degli italiani richiederebbe prestiti che vanno dai mille ai diecimila euro il 31,1% mentre tra i 10 e i 30 mila euro sono le richieste del 20.9% dei debitori e solamente 11,2% richiede una cifra compresa tra i 50 e i 100 mila euro, soprattutto per l’acquisto della prima casa.

Ma la crescita di prestiti viaggia di pari passo con l’impoverimento della popolazione, un italiano su tre stenta ad arrivare a fine mese con il solo stipendio ed è costretto a richiedere un prestito per coprirne le spese, mentre il risparmio resta semplicemente un lontano ricordo per molti italiani il 74,7% non riesce a mettere da parte qualcosa.