Il sito inpdap-prestiti.it non è in alcun modo collegato ad INPS ed INPDAP, è solo un blog informativo NON ufficiale dedicato ai dipendenti ed ex dipendenti ora pensionati pubblici.

Prestiti tra privati opinioni: ecco cosa devi sapere

Documentarsi in merito a prestiti tra privati opinioni è molto importante se si ha intenzione di accedere al credito tramite il social lending.

Si tratta una modalità di erogazione e richiesta di denaro che ha cominciato a prendere piede in ambito anglosassone e che si è poi diffusa in tutto il mondo come alternativa rapida e sicura al credito fornito da banche e società finanziarie.

Social lending: come funzionano i prestiti tra privati

Prima di entrare nel dettaglio di prestiti tra privati opinioni è bene capire come funziona il social lending. Questa modalità di accesso al credito si contraddistingue per il rapporto tra due soggetti privati e per la mancanza di un’intermediazione da parte di banche e società finanziarie.

Questo stato di cose non significa che non vi sia alcuna intermediazione. Il ruolo in questione è svolto da broker online come Prestiamoci e Smartika, che hanno il compito di controllare il profilo dei richiedenti.

Cosa pensano gli utenti dei prestiti tra privati

A proposito di prestiti tra privati opinioni è bene ricordare che questa modalità di accesso al credito è apprezzata per via della mancanza di spese di apertura e di gestione della pratica. Per quanto riguarda i contro, tra i più rilevanti è possibile ricordare le minori tutele per i prestatori.

I broker online controllano il profilo dei soggetti che richiedono denaro ma il processo è comunque più breve e meno articolato rispetto a quanto succede con banche e società finanziarie.

Social lending opinioni utenti: ecco cosa sapere

Un altro ambito da considerare quando si discute di prestiti tra privati opinioni è la convenienza per i richiedenti, che possono richiedere denaro a tassi fissi per tutta la durata del finanziamento, ma meno vantaggiosi rispetto ai migliori prodotti offerti da banche e società finanziarie.

La convenienza di un prestito – sia che lo si richieda tramite un broker di social lending, sia che si prenda come punto di riferimento un istituto di credito o una società finanziaria – è da valutare sempre sulla base del TAEG, che raccoglie voci di spesa come il tasso e la gestione della pratica.

Nel caso dei prestiti tra privati è più alto perché sono visti come prodotti a maggior rischio e aumenta anche sulla base del profilo creditizio del singolo richiedente.

Social lending informazioni finali: cosa considerare prima di iscriversi a un broker

Informarsi su prestiti tra privati opinioni è molto importante sia quando si ha intenzione di iscriversi come prestatori, sia quando si punta a richiedere denaro tramite broker online specializzati come Smartika e Prestiamoci.

Se si ha intenzione di investire cifre consistenti è bene documentarsi con attenzione sull’entità degli interessi e, in caso, valutare i risultati del medesimo investimento in un conto deposito, un prodotto che permette di immobilizzare e far fruttare il proprio denaro con un rischio in generale minore rispetto alla concessione di un prestito a un privato.