Il sito inpdap-prestiti.it non è in alcun modo collegato ad INPS ed INPDAP, è solo un blog informativo NON ufficiale dedicato ai dipendenti ed ex dipendenti ora pensionati pubblici.

Prestiti rata bassa: i prodotti più vantaggiosi

Contenere i costi quando si richiede un prestito è l’obiettivo di chiunque intenda conseguire un finanziamento. I prestiti rata bassa esistono? Per rispondere in maniera completa a questa domanda è necessario ricordare che esistono prestiti a tasso particolarmente agevolato, il che implica una riduzione della rata, e promozioni periodiche messe a disposizione dalle realtà creditizie.

Prestiti con rata bassa: le soluzioni da non perdere

Tra i prestiti rata bassa più interessanti è possibile includere il prestito d’onore, una misura per i giovani che vogliono avviare attività imprenditoriali. Accessibile dagli under 35 che si trovano in stato di disoccupazione da almeno 6 mesi, il prestito d’onore è regolamentato dalla legge 185/2000.

Gli aspiranti imprenditori possono richiedere somme di denaro per coprire le spese di avvio dell’attività, che comprendono oneri relativi all’acquisto di beni e alla locazione di immobili. La cifra erogata viene gestita secondo questo schema:

  • 50% fornito tramite prestito a fondo perduto
  • 50% fornito tramite prestito a tasso agevolato (interesse più basso del 30% rispetto a quello in vigore al momento dell’erogazione del prestito d’onore)

Prestiti personali con rata bassa: altri piani da non perdere

I prestiti rata bassa comprendono anche altre proposte, tra le quali è possibile includere il prestito Credito Personale di Rat@web. Per capire come funziona ipotizziamo la richiesta di 10.000€ (richiedente impiegato di 40 anni residente in provincia di Milano).

In questo caso a carico del beneficiario ci sarebbe una rata mensile di 146,09€, con TAN del 6 e TAEG del 6,25%.

Prestiti con rate vantaggiose: cosa sapere sui prodotti Findomestic

Discutere di prestiti rata bassa vuol dire prendere necessariamente in considerazione i prodotti Findomestic. Questa società finanziaria, che mette a disposizione prestiti personali così come finanziamenti finalizzati all’acquisto di determinati beni, consente di richiedere la somma di denaro a cui si è interessati direttamente online.

Caricando sul sito ufficiale tutti i documenti necessari è infatti possibile, dopo massimo 48 ore, ricevere una risposta positiva o negativa sulla fattibilità.

Rata minima prestito Findomestic: come ottenerla?

I prodotti Findomestic permettono anche di parlare di prestiti rata bassa. Questo succede in quanto si tratta di prestiti flessibili, grazie ai quali è possibile, una volta pagato regolarmente un determinato numero di rate del piano di ammortamento, avvalersi di particolari opzioni accessorie.

Nel caso specifico si tratta dell’applicazione della rata minima, che scatta dopo 6 mesi di pagamento regolare. Per capire meglio il tutto facciamo un esempio pratico, ipotizzando la richiesta di 15.000€ e la scelta di un piano di ammortamento di 96 rate.

In questo caso a carico del cliente ci sarebbe un impegno economico iniziale di 200€ (TAN fisso e TAEG pari al 6,39 e al 6,58%).

Dopo il pagamento regolare delle prime 6 rate mensili il titolare del prestito ha però la possibilità di applicare la rata minima, pari in questo caso a 183€ e di risparmiare con ovvie conseguenze sulla durata complessiva del piano di ammortamento.