Il sito inpdap-prestiti.it non è in alcun modo collegato ad INPS ed INPDAP, è solo un blog informativo NON ufficiale dedicato ai dipendenti ed ex dipendenti ora pensionati pubblici.

Prestiti PMI: come fruire delle opportunità SELFIEemployment

I prestiti PMI permettono ai giovani che vogliono costituire un’attività imprenditoriale di accedere al credito anche se hanno poche garanzie da presentare a banche osocietà finanziarie.

I prestiti in questione, caratterizzati da tassi agevolati, possono risultare utili sia in fase di avvio, sia quando l’azienda attraversa momenti di difficoltà.

Invitalia: quali sono i prestiti per chi vuole aprire un’azienda

Tra le realtà di riferimento per chi vuole richiedere prestiti PMI è presente Invitalia, l’agenzia del Ministero dell’Economia per l’Attrazione degli Investimenti e lo Sviluppo dell’Impresa.

Molto recentemente il progetto Invitalia è stato aggiornato con l’introduzione di nuovi requisiti relativi al Fondo di Garanzia SelfieEmployement. Riservato ai giovani di età compresa tra i 18 e i 29 anni che, per motivi di inoccupazione e di mancanza di un percorso di studio o formazione in corso, sono iscritti al programma Garanzia Giovani.

Grazie al suddetto Fondo è possibile accedere a finanziamenti a fondo perduto destinati ad aiutare chi vuole dare vita a un progetto di auto impiego o di auto imprenditorialità.

SelfieEmployement: cosa è cambiato negli ultimi giorni

I prestiti PMI del Fondo SelfieEmployement di Invitalia sono stati interessati da un cambiamento inerente i requisiti d’accesso, entrato in vigore il 12 settembre 2016.

La modifica in questione interessa i requisiti di accesso, per i quali non è più necessaria la frequenza dei percorsi di accompagnamento, organizzati dalle varie Regioni, finalizzati all’avvio all’autoimprenditorialità.

La partecipazione al percorso di formazione permetterà di conseguire dei punti bonus nelle graduatorie di accesso – 9 per la precisione – ma non sarà più requisito vincolante.

A chi si rivolge SelfieEmployement

Continuiamo a parlare di prestiti PMI e di SelfieEmployement nello specifico ricordando che questo prestito a fondo perduto di Invitalia si rivolge ai giovani di età compresa trai 18 e i 29 anni.

Questi devono essere intenzionati ad accedere al credito per finanziarie società di persone o società cooperative costituite da non più di un anno o in procinto di creazione (il limite da considerare sono i 60 giorni dall’accesso all’agevolazione).

Le suddette non devono avere più di 9 soci.  Al prestito SelfieEmployement sono ammesse anche associazioni professionali, a patto che siano costituite da almeno un anno o ancora inattive.

In quali settori devono operare le imprese che richiedono i prestiti SelfieEmployement

I prestiti per PMI SelfieEmployement di Invitalia sono dedicati a imprese che operano nei settori dei servizi e nella produzione di beni.

In questo novero sono inclusi il turismo, l’artigianato, il commercio al minuto e quello all’ingrosso, i servizi multimediali, l’ambito della comunicazione, le manifatture artigiane, i servizi di natura culturale e ricreativa.

Concludiamo ricordando che i suddetti prestiti vanno rimborsati entro 7 anni e che dalle imprese che possono beneficiare dei finanziamenti sono escluse quelle che operano nell’ambito della pesca e della produzione agricola primaria, come espresso nel testo dell’articolo 1 del Regolamento UE 1407/2013.