Il sito inpdap-prestiti.it non è in alcun modo collegato ad INPS ed INPDAP, è solo un blog informativo NON ufficiale dedicato ai dipendenti ed ex dipendenti ora pensionati pubblici.

Prestiti pluriennali ex Ipost: Taeg al 5%, guida al credito

I prestiti pluriennali ex Ipost sono finanziamenti che prevedono un tasso di interesse agevolato, destinati a dipendenti di Poste italiane e società collegate. Scopriamo subito come funzionano e cosa offrono.

I Prestiti pluriennali ex Ipost sono prodotti basati su cessione del quinto, ciò significa che la rata non può superare 1/5 dell’assegno mensile netto. Il rimborso prevede quindi l’addebito automatico della rata.

Per quanto riguarda invece la durata, vi sono varie soluzioni: annuali, biennali, triennali o quadriennali. L’entità del finanziamento va da un minimo di una a un massimo di otto mensilità.

Beneficiari prestiti pluriennali ex Ipost

I beneficiari sono rappresentati dai dipendenti di Poste Italiane e società collegate. Questi devono aver maturato due anni di anzianità di servizio di ruolo. Un requisito a cui fa da contraltare un vantaggio non secondario, l’assenza di motivazioni da fornire al momento della richiesta.

Prestiti pluriennali Inps tasso di interesse

Il tasso di interesse è davvero conveniente, il regolamento Inps prevede l’applicazione di un Taeg fisso corrispondente al 5%. L’entità dei Prestiti pluriennali ex Ipost è da porre in rapporto a durata del finanziamento e mensilità del richiedente(intesa come stipendio mensile). Queste le soluzioni:

  • una o due mensilità nette, durata finanziamento 12 mesi;
  • tre o quattro mensilità nette, durata finanziamento 24 mesi;
  • cinque o sei mensilità nette, durata finanziamento 36 mesi
  • sette o otto mensilità nette, durata finanziamento 48 mesi.

L’accredito della somma prevista dai Prestiti pluriennali ex Ipost si verifica su conto corrente postale o bancario. Il conto corrente deve risultare intestato o cointestato al beneficiario del finanziamento. Per questa ragione il dipendente deve fornire il codice Iban di riferimento al momento della richiesta.

Domanda Prestiti pluriennali Inps ex Ipost

La richiesta d’accesso al credito si realizza sfruttando il modulo scaricabile dal portale ufficiale Inps (inps.it). Non solo. Alla domanda vanno forniti diversi documenti in allegato:

  • copia dell’ultima busta paga
  • certificato stipendiale rilasciato da Poste Italiane o dalle società collegate al Gruppo Poste Italiane mediante il Punto Amministrativo competente;
  • fotocopia del documento di identità.

La richiesta può essere comunicata all’Inps in due modalità, via posta oppure online. Se si sceglie la prima opzione, la domanda, con acclusi gli allegati, l’indirizzo di riferimento è: Inps – Direzione Centrale Credito e Welfare – Area Prestazioni Creditizie – Via Aldo Ballarin, 42 – 00142 Roma.

Se invece è preferita la modalità di richiesta online, la domanda deve essere comunicata all’Inps impiegando le funzioni online del portale Inps (inps.it). Il percorso da seguire è: “Servizi on line>Ipost>Accedi ai servizi”. Vi ricordiamo che per portare a termine la procedura è necessario poter contare sul PIN, codice di identificazione personale.