Il sito inpdap-prestiti.it non è in alcun modo collegato ad INPS ed INPDAP, è solo un blog informativo NON ufficiale dedicato ai dipendenti ed ex dipendenti ora pensionati pubblici.

Prestiti personali Unicredit: condizioni contrattuali e requisiti

Prestiti personali Unicredit: a cosa servono

Hai un progetto ma non disponi delle risorse per realizzarlo? L’attivazione di un prestito personale può rappresentare la soluzione che stavi cercando.  I prestiti personali Unicredit, in particolare, permettono di rispondere alle esigenze familiari, far fronte all’acquisto di prodotti, o utilizzare la liquidità per porre in essere un progetto. Scopriamo quali sono le linee di credito disponibili e la loro effettiva convenienza.

Unicredit online, i prestiti personali

L’offerta prestiti personali Unicredit si articola in diversi finanziamenti:

CreditExpress Mini. È una linea di credito che consente di conseguire piccoli importi per le proprie necessità personali o familiari: il plafond varia da mille a 3mila euro. Il processo di rimborso varia invece dai 18 ai 36 mesi.

Il cliente può definire una rata in relazione alle proprie capacità reddituali e quindi definire la durata e l’entità del finanziamento. Stiamo parlando di un prodotto a tasso fisso e per richiederlo l’utente deve fornire tutta la documentazione relativa ai propri redditi.

CreditExpress Dynamic. Si tratta di un prestito personale caratterizzato da importi più importanti, si può ottenere fino a 30mila euro. Il piano di ammortamento parte da 36 ma può estendersi fino a 84 mesi. La sua principale caratteristiche è la flessibilità:

  • l’utente può rimandare una rata;
  • modificarne l’importo;
  • conseguire ulteriore liquidità;
  • stabilire una rata dall’importo arrotondato.

Prestiti on line Unicredit: Compact e Top

CreditExpress Compact. Permette di accorpare tutti i finanziamenti attivati in una sola rata mensile, più sostenibile in termini economici e gestibile sotto il profilo burocratico (l’utente avrà un unico referente come soggetto erogatore).

La rata è fissa e quindi si può stabilire facilmente se il piano di rimborso è effettivamente sostenibile. Le somme richieste possono raggiungere i 50mila euro, mentre il piano di ammortamento contempla durate da 36 a 120 mesi.

Per richiederlo il cliente dovrà fornire la documentazione relativa alla propria situazione reddituale:

  • fornirà l’ultima busta paga (dipendente)
  • modello unico (libero professionista)
  • cedolino pensione (pensionato).

CreditExpress Top. È il finanziamento che prevede gli importi più elevati, sono infatti erogate somme che partono da 31mila e raggiungono i 75mila euro. Come nel caso precedente, il tasso è fisso e il piano di ammortamento può estendersi fino a 10 anni.

La liquidità accordata può essere spesa dal beneficiario per innumerevoli finalità, dall’acquisto dell’auto alle spese mediche. Non risulta comunque contemplato acquisto di immobili, terreni, ristrutturazioni e operazioni speculative.

È possibile associare al finanziamento una polizza facoltativa vita/danni. Questa interviene a fronte di una serie di situazioni permanenti (morte, malattia

grave, invalidità totale permanente) e provvisorie (inabilità temporanea totale, ricovero ospedaliero, perdita d’impiego).

Per ulteriori informazioni vi consigliamo di recarvi nella sede Unicredit più vicina alla vostra residenza oppure contattare la banca via Internet. Una valutazione dell’offerta non può prescindere dall’attenta analisi del preventivo gratuito del prodotto che meglio si adatta alle vostre esigenze.