Il sito inpdap-prestiti.it non è in alcun modo collegato ad INPS ed INPDAP, è solo un blog informativo NON ufficiale dedicato ai dipendenti ed ex dipendenti ora pensionati pubblici.

Prestiti personali: un italiano su tre li richiede per pagarne altri

Prestiti personali: un italiano su tre chiede prestiti per pagarne altri. Il 26esimo Rapporto Italia 2014 redatto da Eurispes, pubblicato in questi giorni, evidenzia ancora una volta la crisi economica e la necessità degli italiani di rivolgersi a banche per ottenere prestiti personali, che possano integrare le entrate mensili.

Oggi, però, i finanziamenti non sono più contratti solo per soddisfare le necessità economiche. Questi sono infatti diventati il primo indicatore del grande disagio che ormai attanaglia la popolazione italiana. Il 31,1 % degli italiani necessita di ricorrere ad un prestito personale per poter provvedere al pagamento delle rate dei prestiti precedentemente contratti.

Il 28,4 % degli italiani fa dei debiti per comprare una casa, mentre il 16 % della popolazione  è costretto a ricorrere al finanziamento per riuscire a pagare spese improvvise o prodotte da pagare eventi particolari, come matrimoni, cresime ecc. Secondo il rapporto di Eurispes, gli italiani ricorrono ai prestiti personali principalmente per ottenere somme che stanno tra 1.000 e 10mila euro.

Ma sono più del 20% i debitori che richiedono prestiti personali per cifre che stanno tra i 10 mila e 30 mila euro. Mentre l’11 %  arriva a richiedere somme tra i 50 mila e i 100 mila euro.

Sempre stando al rapporto di Eurispes, il 30 % degli italiani  è obbligato a ricorrere al prestito personale per riuscire ad arrivare alla fine del mese.