Il sito inpdap-prestiti.it non è in alcun modo collegato ad INPS ed INPDAP, è solo un blog informativo NON ufficiale dedicato ai dipendenti ed ex dipendenti ora pensionati pubblici.

Prestiti personali per comprare casa: tutto quello che devi sapere

I prestiti personali per comprare casa sono una valida alternativa al mutuo ipotecario. Si tratta di prodotti adatti a quei clienti che hanno bisogno di accedere a una somma di denaro inferiore a 50.000€.

Quali sono i requisiti per un prestito personale per l’acquisto della prima casa?

Accedere ai prestiti personali per comprare casa significa assicurarsi di soddisfare alcuni requisiti. Tra i principali è possibile includere la finalità: il prestito deve essere richiesto per l’acquisto della prima casa d’abitazione. In secondo luogo è bene considerare che l’immobile oggetto dell’acquisto non deve essere più esteso di 160 metri quadri.

Fondamentale è anche che l’immobile non sia caratterizzato dalla presenza di piscina o di altri elementi riconducibili a unità di lusso.

L’abitazione oggetto dell’acquisto deve trovarsi nel medesimo Comune di residenza del cliente. Il beneficiario ha la possibilità di trasferire la residenza nel Comune in questione entro 18 mesi dall’acquisto dell’immobile.

Come sopra ricordato, il prestito personale per l’acquisto della casa può essere richiesto da soggetti non proprietari di altri immobili sul territorio nazionale. Risulta fattore impediente a tal proposito la comunione dei beni con il coniuge proprietario di un’unità immobiliare.

Quali garanzie sono necessarie per il prestito personale per acquistare casa?

I prestiti personali per comprare casa prevedono la presentazione di specifiche garanzie da parte del cliente. L’istituto di credito richiede al soggetto in questione informazioni sulla sua capacità reddituale, per accertarsi che la rata non gravi eccessivamente sul reddito mensile.

Essenziale è anche l’affidabilità creditizia. Le banche prendono in esame la posizione dei clienti, per assicurarsi che non risultino iscritti alla Crif come cattivi pagatori o protestati.

Prestito non finalizzato per acquistare casa: cosa controllare sul contratto

Quando si richiedono i prestiti personali per comprare casa è necessario controllare alcuni aspetti sul contratto. Quali di preciso? In primo luogo l’ammontare del capitale. Fondamentale è poi avere le idee chiare sulle coperture assicurative richieste, sulle more da pagare in caso di ritardo e sul TAN e il TAEG.

Finanziamento Piccolo Immobiliare: informazioni sul prodotto Findomestic

A chi bisogna rivolgersi per richiedere prestiti personali per comprare casa? Tra le realtà che mettono a disposizione questi prodotti è possibile includere Findomestic. Il prodotto Finanziamento Piccolo Immobiliare è una soluzione molto vantaggiosa, che può essere richiesta direttamente online grazie al vantaggio della firma digitale. Il cliente non deve fare altro che caricare sul sito i documenti di reddito e quelli d’identità e aspettare la risposta sulla fattibilità dell’operazione.

Per capire come funziona questo finanziamento finalizzato all’acquisto della prima casa e di piccoli immobili ipotizziamo la richiesta di 25.000€. In questo caso, considerando un piano di ammortamento di 96 rate, si avrebbe un impegno economico mensile di 359,20€, con un TAN fisso dell’8,45 e un TAEG dell’8,78%.