Il sito inpdap-prestiti.it non è in alcun modo collegato ad INPS ed INPDAP, è solo un blog informativo NON ufficiale dedicato ai dipendenti ed ex dipendenti ora pensionati pubblici.

Affrontare i lavori edilizi? Sì, con i migliori prestiti per ristrutturazione casa

I migliori finanziamenti per ristrutturare casa

Ristrutturare casa per aumentarne il valore significa andare incontro a spese onerose, che non sempre possono essere sostenute nell’immediato. In questo caso è possibile ricorrere a prestiti per ristrutturazione casa.

I mutui agevolati concessi dall’Inps

Quando si parla di prestiti per ristrutturazione casa è necessario considerare alternative come la soluzione ipotecaria Inps ex Inpdap. Più che di prestito si parla di mutuo, che può essere richiesto dagli iscritti alla Gestione unitaria delle prestazioni creditizie e sociali sia lavoratori sia pensionati.

La cifra massima che si può richiedere non può superare i 150.000€ e il 40% del valore dell’immobile secondo perizia. Chi sceglie questo mutuo può rimborsarlo con un tasso fisso del 2,95% o con un tasso variabile calcolato sulla base dell’Euribor 6 mesi, maggiorato di 200 punti e calcolato su 360 giorni.

I prestiti pluriennali

Rimanendo in tema di finanziamenti concessi dalla Gestione Dipendenti Pubblici dell’Inps, quanti desiderano ristrutturare casa possono anche ricorrere ai prestiti pluriennali diretti. Si tratta di una forma di prestito concessa direttamente dall’Inps, tramite la Gestione unitaria delle prestazioni creditizie e sociali.

I prestiti pluriennali sono concessi esclusivamente a fronte di documentate necessità rientranti tra le casistiche previste dal Regolamento Prestiti Inps e permette di accedere a somme anche piuttosto alte.

Tra le varie finalità previste per i prestiti pluriennali troviamo appunto la ristrutturazione edilizia della casa di proprietà. In questo caso, la somma massima finanziabile è pari a 100 mila euro da rimborsare con un piano di ammortamento che si estende per 10 anni. Le rate hanno cadenza mensile e il tasso d’interesse applicato è pari al 3,5%.

I requisiti

Chi può ottenere i prestiti pluriennali dell’Inps? Hanno accesso a questi finanziamenti esclusivamente i dipendenti e pensionati pubblici che possono vantare almeno quattro anni di anzianità di servizio utili ai fini della pensione, e minimo quattro anni di contributi versati presso la Gestione Unitaria dell’Inps. Richiesta anche la presenza di un contratto a tempo determinato.

I prestiti per ristrutturazione di Poste Italiane

Quando si cercano prestiti per ristrutturazione casa si può fare riferimento anche alle soluzioni di Poste Italiane. Il gruppo in questione propone il prodotto Prestito BancoPosta ristrutturazione casa. Questo prestito prevede la possibilità di accedere a una cifra compresa tra i 10.000 e i 60.000€. Il piano di ammortamento, invece, può andare dai 36 ai 120 mesi.

Il rimborso di questo prestito avviene tramite rate mensili addebitate sul conto corrente BancoPosta indicato dal richiedente.

L’offerta di Unicredit

Tra i prestiti per ristrutturazione casa è possibile includere anche il prodotto di Unicredit. Il Prestito Personale Ristrutturazione permette di accedere a una cifra compresa tra i 5.000 e i 100.000€. Il cliente ha la possibilità di restituire la somma richiesta con un piano di ammortamento che va dai 3 ai 10 anni.

Importante è ricordare che i clienti che autocertificano l’esecuzione d’interventi che possono godere delle detrazioni d’imposta hanno la possibilità di avvalersi di un TAN fisso agevolato pari al 6,5% per tutta la durata del piano di ammortamento.

Il prodotto in questione prevede anche una polizza assicurativa il cui costo va dallo 0,13 allo 0,15% della cifra richiesta, variando sulla base della situazione professionale del cliente.

Ristrutturare casa con i prestiti Findomestic

Tra i prestiti per ristrutturazione casa che illustriamo oggi è presente anche la soluzione di Findomestic. Questa realtà creditizia propone vari prodotti di credito, tra le quali sono presenti anche i prestiti dedicati a chi vuole ristrutturare casa. Il funzionamento è molto semplice. Il cliente può richiedere il prestito direttamente online, caricando sul sito ufficiale della società finanziaria i propri documenti.

Per fare un esempio specifico ipotizziamo la richiesta di 12.000€ (la cifra massima alla quale si può accedere è pari a 60.000€). Inserendo questi dati nell’apposito form il sistema restituisce soluzioni come il prestito della durata di 108 mesi, con una rata mensile di 145,80€, con TAN fisso e TAEG pari rispettivamente al 6,29 e al 6,47%.