Il sito inpdap-prestiti.it non è in alcun modo collegato ad INPS ed INPDAP, è solo un blog informativo NON ufficiale dedicato ai dipendenti ed ex dipendenti ora pensionati pubblici.

Prestiti per disoccupati con garante: come funzionano e riceverli

Accedere al credito quando non si ha un lavoro è oggi molto più facile rispetto a pochi anni fa. Per quale motivo? Perché, soprattutto a causa della crisi e del mutamento delle condizioni sociali che ha portato, gli istituti di credito e le società finanziarie si sono aperte ai prestiti per disoccupati con garante.

Prestiti per disoccupati: le regole più importanti in caso di presentazione di un garante

I prestiti per disoccupati con garante vengono messi a disposizione da tantissime realtà creditizie. I soggetti intenzionati a richiederli devono però tenere conto di alcune regole, in primo luogo della necessità di presentare un garante finanziariamente affidabile, possibilmente un soggetto con un contratto lavorativo a tempo indeterminato.

Prestiti con garante: la differenza rispetto ai prestiti con coobbligato

I prestiti per disoccupati con garante sono diversi da quelli con coobbligato. In cosa? Nel fatto che, in caso di prestito con coobbligato, l’istituto di credito o la società finanziaria che ha erogato il prestito in caso di insolvenza da parte del beneficiario ha la possibilità di richiedere il denaro indifferentemente a un soggetto o all’altro.

Se invece il prestito è con garante, la persona a cui rivolgersi in caso di insolvenza è prima di tutto il beneficiario del contratto e, in secondo luogo, il garante.

Prestiti: un’alternativa per i disoccupati

Tra le opzioni relative ai prestiti per disoccupati con garante è possibile includere anche i finanziamenti cambializzati. Come funzionano? Con la possibilità di accedere al credito con cambiali che devono essere rimborsate entro un determinato lasso di tempo stabilito al momento della sottoscrizione del contratto.

Le cambiali sono titoli di credito che possono essere convertiti o meno in denaro (il titolare del contratto di prestito ha anche la possibilità di continuare a vantare un credito nei confronti dell’istituto di credito o della società finanziaria che ha emesso il titolo).

Prestiti ai disoccupati con garante: quali garanzie alternative alla busta paga?

Oltre a parlare di prestiti per disoccupati con garante, se ci si trova nell’impossibilità di presentare una busta paga in sede di richiesta di accesso al credito è utile considerare anche alcune garanzie alternative.

Quali sono le più importanti? La proprietà di un immobile con un’ipoteca può per esempio rappresentare un’opzione vantaggiosa quando si ha intenzione di richiedere un prestito e non si ha la possibilità di presentare una busta paga quale garanzia di solvibilità.

Esistono infine realtà creditizie che, in mancanza di un garante e di una busta paga, consentono di accedere al credito presentando un CUD o un modello UNICO come attestazioni di ricezione di un reddito.

In questo novero è possibile includere Findomestic e Agos, società che consentono di richiedere i prestiti direttamente online e di farlo in maniera molto rapida grazie alla comodità della firma digitale.

In questi casi, una volta completata la richiesta, si ha la sicurezza di ricevere una risposta sull’esito entro 48 ore.