Il sito inpdap-prestiti.it non è in alcun modo collegato ad INPS ed INPDAP, è solo un blog informativo NON ufficiale dedicato ai dipendenti ed ex dipendenti ora pensionati pubblici.

Prestiti per auto: sia nuove che usate come e quando richiederli

Purtroppo sono troppi gli italiani che per acquistare un bene tanto desiderato devono ricorrere agli istituti di credito per richiedere un prestito, anche per l’acquisto di un’automobile, che sia usata o meno.

Sicuramente negli ultimi anni ci sono stati dei cali di vendite nel settore automobilistico, molti sono stati gli italiani che si sono visti costretti a rinunciare all’acquisto di un’automobile sia nuova che usata, anche se molti per esigenza si sono visti costretti a ricorrere a delle forme di finanziamento che possano permettergli l’acquisto di una nuova automobile.

Per venire incontro alle esigenze degli automobilisti sono molti gli istituti di credito che hanno pensato a delle particolari forme di prestiti per le auto, proponendo ai clienti delle vantaggiose soluzioni in grado di soddisfare le esigenze di diverse tipologie di automobilisti.

I prestiti per auto possono essere erogati sia per l’acquisto di un’auto usata che nuova, sarà infatti la concessionaria in cui dobbiamo acquistare l’automobile a proporre le soluzioni ideali che prevedono sia un tasso fisso che variabile.

I prestiti per auto richiesti presso gli istituti di credito solitamente ricoprono l’85% del valore dell’automobile ma in alcune situazioni possono addirittura ricoprire il valore dell’intero costo del mezzo acquistato, è possibile inoltre richiedere un periodo di pre-ammortamento, che dura 6 mesi, in cui il richiedente non è costretto a rimborsare alcuna rata.

I prestiti per auto possono essere considerati sia come prestiti finalizzati, dove non sarà il richiedente a ricevere la cifra richiesta,  ma anche come prestiti personali in cui il soggetto riceverà un accredito della cifra richiesta.