Il sito inpdap-prestiti.it non è in alcun modo collegato ad INPS ed INPDAP, è solo un blog informativo NON ufficiale dedicato ai dipendenti ed ex dipendenti ora pensionati pubblici.

Prestiti nuove imprese: le opzioni per chi vuole aprire un’attività

Quando si decide di aprire un’attività imprenditoriale non sempre si ha liquidità sufficiente per avviare il percorso. Per questo motivo è utile ricorrere ai prestiti nuove imprese, messi a disposizione da numerosi istituti di credito.

Prestiti alle imprese appena avviate: cosa offre Unicredit

Iniziamo ad analizzare le principali possibilità a disposizione di chi è alla ricerca di prestiti nuove imprese parlando di Nuove Imprese – Start Up, il prodotto di Unicredit per questo tipo di esigenze.

Come funziona? Ricordiamo prima di tutto che è possibile richiedere fino a 100.000€, che possono essere restituiti con un piano di ammortamento massimo di 7 anni (sono compresi anche due anni di preammortamento). Il rimborso del prestito può avvenire tramite rate a cadenza mensile, trimestrale o semestrale.

Nuove Imprese – Start Up: ecco altre informazioni sul prestito di Unicredit

Nuove Imprese – Start Up è una delle principali alternative da prendere in considerazione quando si parla di prestiti nuove imprese. Questo prodotto di Unicredit è riservato alle realtà iscritte alla C.C.I.A.A. da meno di 21 mesi.

Vincolante è anche il rilascio di una garanzia Confidi pari al 60% dei finanziamenti concessi e la possibilità di dimostrare di essere in grado di coprire con mezzi personali almeno il 30% degli investimenti iniziali.

Prestiti Invitalia: le alternative per le nuove imprese

I prestiti nuove imprese vedono nei prodotti Invitalia un’alternativa molto valida per accedere al credito. Il bando ‘Nuove Imprese a Tasso Zero’ costituisce la principale opzione in merito. Come funziona?

Specifichiamo prima di tutto che le adesioni sono aperte dallo scorso 13 gennaio e che gli incentivi si rivolgono alle imprese partecipate con prevalenza femminile e soggetti di età compresa tra i 18 e i 35 anni.

Le realtà in questione devono essere costituite sotto forma di società da non più di un anno, considerando ovviamente la data di presentazione della domanda.

Nuove Imprese a Tasso Zero: ecco come funziona il bando Invitalia

Il bando Invitalia dedicato ai prestiti nuove imprese è valido in tutta Italia e, tenendo conto dei requisiti sopra riportati, consente di accedere a finanziamenti agevolati fino a 1,5 milioni di euro.

Il piano di ammortamento non può durare più di 8 anni e con le suddette agevolazioni è necessario coprire il 75% degli investimenti iniziali. La copertura della parte restante è a carico dell’azienda.

Questo bando consente di finanziare l’avvio di attività nell’ambito della produzione di beni, del turismo, della fornitura di servizi alle aziende e alle persone.

Per procedere con la richiesta è necessario accedere al sito ufficiale Invitalia, dove è possibile scaricare tutti i moduli per richiedere l’accesso alle agevolazioni, che vengono concesse previa valutazione del progetto imprenditoriale e in seguito a un colloquio motivazionale.

Concludiamo ricordando che la società che richiede l’accesso al credito è tenuta a realizzare gli investimenti entro 24 mesi.