Prestiti Inps: come funzionano

In questo portale trovi tutte le informazioni di cui hai bisogno per ottenere e richiedere un prestito inps.

Che tipo di prestiti offre l’INPS? come sono erogati?

L’area dell’Inps inerente la Gestione dei Dipendenti Pubblici eroga direttamente dall’istituto inps o da banche convenzionate dei prestiti a tassi agevolati destinati ai lavoratori edai pensionati

I prestiti e mutui inpdap che vengono erogati dall’istituto  sono finanziati con un proprio Fondo credito. Ovvero di dietro c’è la Gestione unitaria autonoma delle prestazioni creditizie.

Tutti quei mutui e prestiti inps che vengono finanziati da banche e società finanziarie, dispongono invece di convenzioni stipulate dalle stesse con l’Istituto inps ex inpdap.

Com’è alimentato il Fondo Prestito Inps?

Il Fondo credito Inps è alimentato dalla contribuzione obbligatoria di tutti i Dipendenti Pubblici, da quella volontaria dei pensionati e da altri enti o istituti (decreto ministeriale 45 del 2007) che aderiscono all’istituto.

Quali sono i vantaggi dell’iscrizione al fondo credito Inps?

L’iscrizione al Fondo Inps permette:

  1. ai lavoratori e ai pensionati di accedere a tutte le prestazioni creditizie, dirette (cioè dei mutui o prestiti erogati dall’istituto) e in convenzione (quelli con le banche convenzionate)
  2. ai pensionati della Gestione Dipendenti Pubblici di accedere alle prestazioni erogate dall’Istituto (come il piccolo prestito inpdap, il prestito pluriennale diretto ed il mutuo ipotecario).

 

I nuovi regolamenti: le novità inps ex inpdap

Dal 1° ottobre 2011 sono in vigore i nuovi regolamenti per l’erogazione dei mutui e dei prestiti inps agli iscritti alla Gestione unitaria delle prestazioni creditizie e sociali.

Ecco le novità previste per i prestiti:

  1. introduzione del piccolo prestito inpdap
  2. aumento dei tetti previsti per le diverse causali che danno titolo al prestito
  3. estensione della possibilità di richiedere il prestito per l’acquisto della casa