Il sito inpdap-prestiti.it non è in alcun modo collegato ad INPS ed INPDAP, è solo un blog informativo NON ufficiale dedicato ai dipendenti ed ex dipendenti ora pensionati pubblici.

Prestiti inps dipendenti privati

Prestiti inps dipendenti privati. Agevolazioni per prestiti Inps ai dipendenti privati. In caso ci sia il bisogno di richiedere un prestito personale, i dipendenti pubblici possono usufruire di speciali agevolazioni con l’INPDAP.

Se si tratta di dipendenti impiegati nel privato, questi possono chiedere dei prestiti inps dipendenti privati all’INPS. Gli istituti dell’INPDAP e dell’INPS non rappresentano soltanto il sistema pensionistico italiano, si occupano anche dell’erogazione di prestiti a tassi e condizioni agevolate.

Per richiedere i prestiti inps dipendenti privati sono necessari pochi documenti: carta d’identità o patente , codice fiscale, copia dell’ ultima busta paga e modello CUD (gli ultimi due servono per provare lo status effettivo di “dipendente”).

I cittadini non comunitari devono consegnare anche i documenti relativi al permesso di soggiorno e la domanda di rinnovo del suddetto permesso. Ad ogni modo, prescindendo se lavorino in ente pubblico o privato, la condizione fondamentale dei lavoratori è quella di avere un contratto a tempo indeterminato.

Ma in cosa consistono di preciso le agevolazioni dei prestiti inps dipendenti privati? il meccanismo utilizzato è quello della cessione del quinto, ovvero la detrazione delle rate del prestito vengono pagate restituendo mensilmente una quota dello stipendio. Per legge questa quota non può superare il 20% del totale dello stipendio mensile. Così facendo, l’ente erogatore del prestito andrà a rivalersi direttamente sulla busta paga del lavoratore.