Il sito inpdap-prestiti.it non è in alcun modo collegato ad INPS ed INPDAP, è solo un blog informativo NON ufficiale dedicato ai dipendenti ed ex dipendenti ora pensionati pubblici.

Prestiti inps 2013, tutte le opportunità per I dipendenti pubblici

Prestiti inps 2013, tutte le opportunità per I dipendenti pubblici. Passiamo in rassegna le principali soluzioni di credito offerte dell’inps. Quali sono i prestiti inps 2013? Sono soluzioni a tasso agevolato offerte dall’inps oppure mediante istituti finanziari accreditati.

–          Piccoli prestiti: rappresentano una linea di credito che fornisce piccole somme in prestito, utili per far fronte ai bisogni quotidiani, che prevedono un rimborso con rate costanti trattenute su stipendio o pensione.

–          Prestiti pluriennali diretti: è una concessione che consente di far fronte a necessità personali o familiari. Il rimborso avviene con rate costanti attraverso la trattenuta su stipendio o pensione non superiore a un quinto.

–          Prestiti pluriennali garantiti: è prevista una concessione di somme in prestito agli iscritti in attività di servizio da parte di società finanziarie che risultino accreditate presso l’Istituto.

I piccoli prestiti forniscono somme di denaro che possono risultare utili per far fronte a improvvise e urgenti necessità dell’iscritto alla Gestione unitaria delle prestazioni creditizie e sociali. La concessione delle linee di credito avviene in base alle disponibilità di bilancio sancite ogni anno.

Chi può richiedere i piccoli prestiti? Possono farne richiesta i dipendenti e i pensionati pubblici iscritti alla Gestione unitaria delle prestazioni creditizie e sociali. In merito al piano di rimborso, potrete scegliere da un minimo di 12 fino a un massimo di 48 rate, costituite da una quota di interessi e da una quota capitale. Per maggiori informazioni sulle richieste vi consigliamo di recarvi nella sede inps più vicina alla vostra residenza.