Il sito inpdap-prestiti.it non è in alcun modo collegato ad INPS ed INPDAP, è solo un blog informativo NON ufficiale dedicato ai dipendenti ed ex dipendenti ora pensionati pubblici.

Tutti i dati aggiornati dell’offerta prestiti Inpdap tassi 2017

Finanziamenti a tassi agevolati per dipendenti e pensionati pubblici

La questione del tasso di interesse è forse la più importante agli occhi di chi è in cerca di un finanziamento conveniente. Anche se il tasso è solo una delle variabili da valutare, si tratta senza dubbio di un aspetto determinate. Per questo abbiamo scelto di approfondire l’offerta prestiti Inpdap tassi 2017. Vediamo tutte le informazioni utili per il richiedente.

Chi può ottenere i prestiti agevolati

Prestiti Inpdap tasso 2017: quali sono, chi può richiedere questi prodotti, quali le finalità ammesse? Prima di entrare nei dettagli è indispensabile una breve premessa.

L’Inpdap non è più una realtà attiva, i suoi servizi, inclusi quelli pertinenti l’accesso al credito, sono stati trasferiti all’Inps. Per ottenere quindi i finanziamenti ex Inpdap il richiedente deve rivolgersi all’Inps.

I prodotti Inpdap Inps permettono di far fronte a numerose esigenze, dall’acquisto della prima casa al matrimonio. Nell’ambito dei finanziamenti più interessanti abbiamo il Piccolo prestito Gestione Pubblica. Si tratta di una linea di credito che permette di ricevere la liquidità richiesta senza dover specificare alcuna finalità, né addure documentazione in merito.

La domanda può essere inoltrata da parte di dipendenti e pensionati pubblici iscritti alla Gestione unitaria delle prestazioni creditizie e sociali.

Il piccolo prestito

Per quanto riguarda gli importi, le opzioni cambiano in funzione della durata del prestito e al valore dell’assegno mensile: si va da una volta lo stipendio/pensione a otto volte questa soglia.

La durata cui abbiamo accennato corrisponde a 12, 24, 36 o 48 rate mensili. E il tasso di interesse? È disposto un Tan pari al 4,25%, ma vi sono oneri amministrativi (0,50%) e premio fondo rischi.

Prestiti pluriennali Inpdap

Prestiti Inpdap tassi 2017: Prestiti pluriennali diretti. Questi possono essere richiesti solo per le finalità specificate dall’Inps nel suo regolamento. Alla domanda vanno quindi forniti tutti gli allegati pertinenti la destinazione d’uso della linea di credito.

Trattandosi di un prodotto su cessione del quinto, la rata non può eccedere il limite di 1/5 di stipendio o pensione.

Le richieste possono infatti essere inoltrate da parte di dipendenti e pensionati afferenti alla Gestione unitaria delle prestazioni creditizie e sociali.

Questi devono rispettare alcuni requisiti. Anzitutto quattro anni di anzianità di servizio e quattro anni di contributi versati alla Gestione unitaria.

I lavoratori assunti con contratto a tempo determinato (durata pari ad almeno tre anni) poi devono cedere il trattamento di fine rapporto come garanzia di rimborso. Di più. Durante tutto il rimborso deve essere valido il contratto di lavoro.

I tassi aggiornati

Prestiti Inpdap tassi 2017, durata e tasso. Il finanziamento prevede due opzioni di durata: cinque o dieci anni (60 oppure 120 rate mensili). Rata che viene computata rispetto a un Tan del 3,50%, ma vi sono da considerare anche gli oneri amministrativi (0,50%) e il premio per il Fondo Rischi dell’Inps.

Quest’ultimo viene definito in base all’età del richiedente e alla durata del piano di ammortamento del finanziamento. Per conoscere tutte le aliquote previste per il Fondo Rischi Inps è possibile consultare l’apposita tabella presente alla fine del Regolamento Prestiti Inps (in formato Pdf sul sito Inps).

Il servizio di assistenza

Quanti desiderano ottenere maggiori informazioni in merito ai prestiti Inpdap tassi 2017 possono rivolgersi al Contact center dell’Inps chiamando il numero verde gratuito 803 164 da telefono fisso oppure lo 06 164 164 (a pagamento) da cellulare.

Il servizio risponde, in automatico o tramite l’impiego di operatori, alle richieste di informazioni ed assistenza dei lavoratori dipendenti e dei pensionati afferenti alle varie Gestioni dell’Inps. Al fine di fornire un supporto adeguato anche ai lavoratori stranieri e agli italiani residenti all’estero, il Contact center utilizza operatori bilingue.

Informazioni ed assistenza online sono infatti forniti in otto lingue:

  • italiano
  • inglese
  • francese
  • tedesco
  • spagnolo
  • polacco
  • russo
  • arabo.

Il servizio automatico è attivo tutti i giorni 24 ore su 24, mentre gli operatori sono a disposizione da lunedì a venerdì dalle 8,00 alle 20,00 e il sabato dalle 8,00 alle 14,00.