Il sito inpdap-prestiti.it non è in alcun modo collegato ad INPS ed INPDAP, è solo un blog informativo NON ufficiale dedicato ai dipendenti ed ex dipendenti ora pensionati pubblici.

Prestiti Inpdap matrimonio figlio calcola rata mutuo

Prestiti Inpdap matrimonio figlio calcola rata mutuo

Il prestito Inpdap pensato per il matrimonio di un figlio è una linea di credito su misura per sostenere l’acquisto di beni e servizi utili alla celebrazione del matrimonio. All’interno delle spese ammissibili figurano gli oneri sostenuti per l’abbigliamento, l’acconciatura, l’acquisto di bomboniere, la cerimonia, il ricevimento.

La somma richiesta è fornita direttamente sul conto corrente postale o bancario del richiedente. Il deposito è senza vincolo e non è necessaria produrre la documentazione per giustificare gli esborsi da affrontare.

Si tratta di una misura pensata per dipendenti, ex dipendenti e pensionati della pubblica amministrazione. È una linea di credito che rientra nell’ambito dei prestiti personali non finalizzati. Il preventivo delle nozze deve essere fornito per decidere la quota massima erogabile, ma non è necessario certificare o giustificare la destinazione del finanziamento.

Funzionamento dei prestiti Inpdap matrimonio figlio

Prestiti Inpdap matrimonio figlio calcola rata mutuo: il funzionamento. L’importo massimo conseguibile corrisponde a quattro mensilità nette, fino a 15.493,73 euro lordi. L’entità delle rate mensili non può superare un quinto di stipendio o pensione netta. Il piano di ammortamento, invece, è strutturato fino a un massimo di cinque anni (60 rate mensili).

Il richiedente, una volta ottenuta la somma prevista, può disporre del capitale come più ritiene opportuno, mentre il rimborso si realizza mediante rate mensili basate su bollettini postali, rid o cessione del quinto di stipendio o pensione.