Il sito inpdap-prestiti.it non è in alcun modo collegato ad INPS ed INPDAP, è solo un blog informativo NON ufficiale dedicato ai dipendenti ed ex dipendenti ora pensionati pubblici.

Senza stipendio? Ecco come ottenere i prestiti immediati senza garanzie

All’apparenza è una missione impossibile, in pratica è un percorso fattibile se si hanno le giuste conoscenze. I prestiti immediati senza garanzie 2017 sono tra i più richiesti vista la precarietà del lavoro. Oggi scopriamo come ottenerli e spuntare i tassi più competitivi.

Quali sono e come ottenere prestiti senza garanzie nel 2017

In assenza di uno stipendio le modalità d’accesso al credito si complicano, questo è innegabile. Ciò non significa però trovarsi davanti a una porta chiusa, se si hanno gli strumenti e le conoscenze giuste il finanziamento desiderato è a portata di mano.

I requisiti per un prestito personale tradizionale

Senza lo stipendio alla banca vanno fornite garanzie alternative, questo è un principio che vale spesso ma non sempre. In generale, dobbiamo chiarirlo per un principio di trasparenza anche se i finanziamenti che tratteremo permettono di aggirare il fattore garanzie, per conseguire un prestito personale il richiedente dovrà:

  • dimostrare di risiedere nel nostro paese e, in certi casi, di essere cittadino italiano;
  • dimostrare di avere delle entrate o garanzie alternative tali da giustificare il prestito;
  • disporre, nella maggior parte dei casi, di un conto corrente proprio.

Prestiti tra privati online

Quali prodotti rientrano quindi nei prestiti immediati senza garanzie? Una prima soluzione è rappresentata dai prestiti tra privati online. Emersi nei mercati anglosassoni, hanno ormai riscosso grande successo nel nostro Paese.

Si riceve credito per importi contenuti da parte di altri soggetti privati, uno scambio diretto, mediato solo dalla piattaforma selezionata, che riduce il carico burocratico dell’operazione.

Per ricevere credito vi sono tante piattaforme utilizzabili in Italia. I principali operatori nel mercato dei  prestiti tra privati sono Smartika.it e Prestiamoci.it. Per conoscere i dettagli dell’offerta vi rimandiamo ai relativi portali ufficiali.

Le alternative? Prestito d’onore e cambializzato

Altra proposta che può rientrare nel segmento di mercato dei prestiti immediati senza garanzie è costituita dal prestito d’onore. Di cosa si tratta? È un’opportunità presentata nella maggior parte dei casi dall’Unione Europea ed è fornita spesso a professionisti, imprese e soggetti in fase di formazione professionale.

Parte della somma accordata è a fondo perduto e le condizioni di rimborso risultano agevolate. Non vi sono vincoli per quanto attiene alle garanzie, sebbene siano da considerare diversi requisiti d’accesso che vengono definiti dal bando di riferimento.

Non possiamo escludere dalla nostra analisi la rilevanza del prestito cambializzato. Basato sulle cambiali, questo finanziamento non prevede la presentazione di particolari garanzie anche se prima che venga accordato l’ente erogatore valuterà la condizione patrimoniale del richiedente.

Il rimborso può estendersi fino a 60 mesi e l’importo oggetto del prestito è accreditato in tempi contenuti, nell’arco di qualche giorno. Se il richiedente è un cattivo pagatore avrà difficoltà nel conseguire questa formula d’accesso al credito.

La proposta di Poste Italiane senza garanzie

Passiamo dalla teoria alla pratica. Chi è interessato ai prestiti immediati senza garanzie piò rivolgersi all’offerta di Poste Italiane. Ci stiamo riferendo in particolare al finanziamento Prestito Postepay Evolution.

Si tratta di una linea di credito che permette di ricevere, nello spazio di qualche giorno, sulla propria PostePay una somma che va da 750 a 1.500 euro. Il processo di rimborso è basato su rate mensili.

Per quanto attiene poi ai requisiti, è indispensabile essere titolari di una PostePay, maggiorenni e comunque di età inferiore a 70 anni, fornire un documento di identità e un documento relativo al reddito.

In generale i prestiti immediati senza garanzie sono molto richiesti e per questa ragione è importante valutare con attenzione le condizioni contrattuali. È facile trovarsi di fronte a proposte poco convenienti, se non addirittura a rischio usura. La prudenza in questi casi è la prima condizione da rispettare.