Il sito inpdap-prestiti.it non è in alcun modo collegato ad INPS ed INPDAP, è solo un blog informativo NON ufficiale dedicato ai dipendenti ed ex dipendenti ora pensionati pubblici.

Prestiti Findomestic: analisi delle principali offerte dedicate al credito al consumo

Prestiti Findomestic: il credito al consumo

Spesso basta un piccolo imprevisto per far saltare il budget familiare, è necessario allora correre ai ripari e se i risparmi non bastano, o non ci sono, l’unica soluzione è ricorrere ai finanziamenti. Nell’ambito del credito al consumo uno dei leader di mercato è Findomestic Banca, società afferente al Gruppo BNP Paribas. Vediamo quindi quali sono e come funzionano i prestiti Findomestic.

L’offerta prestiti Findomestic si articola in prestiti personali, carte di credito, cessione del quinto, mutui casa. A questi si aggiungono prodotti rivolti al risparmio: conti deposito, conto corrente e assicurazioni. Quello più completo è il segmento dei prestiti personali. Possono infatti essere richiesti per l’acquisto di veicoli, interventi sull’abitazione (tra cui l’installazione di pannelli solari), tempo libero (dai computer al benessere) e altri progetti.

Prestiti personali Findomestic: requisiti e caratteristiche

I prestiti personali Findomestic possono essere richiesti online sfruttando la firma digitale, che permette di stipulare il finanziamento. Tra i vantaggi rileviamo inoltre l’assenza di spese accessorie, imposta di bollo, istruttoria, incasso e gestione rata. Non vi sono oneri neppure per quanto riguarda le comunicazioni periodiche.

Il beneficiario del prestito può conseguire fino alla totalità della somma necessaria a realizzare integralmente il progetto per il quale è richiesta la linea di credito. In merito invece ai requisiti, rileviamo che il richiedente non può avere più di 75 anni. Dovrà inoltre fornire a Findomestic la documentazione relativa al proprio reddito. Deve essere titolare di conto corrente e risiedere in Italia.

Le somme accordate vanno da un importo minimo di mille euro, ma possono raggiungere i 60mila euro. L’accredito invece si realizza con bonifico su conto corrente, che è utilizzato anche per l’addebito diretto delle rate che compongono il processo di rimborso.

Vi sono anche opzioni volte a sostenere la flessibilità del rimborso. Il cliente ha a disposizione due opzioni: cambio e salto rata. Modifiche del piano di ammortamento pensate per venire incontro alle difficoltà del beneficiario.

Sul portale findomestic.it l’utente può compilare un apposito modulo per la richiesta di fattibilità del prestito. Dovrà fornire i documenti utili dal punto di vista dei requisiti. I tempi per la comunicazione dell’esito non sono specificati da Findomestic.

Prestiti online Findomestic: calcolo rata

Ma facciamo un esempio concreto per comprendere quanto (e se) è davvero conveniente il prestito personale Findomestic. Per una richiesta da 14mila euro da restituire in 96 rate, si avrà un impegno mensile di 189 euro. Questo è espressione di un Tan del 6,73%, mentre il Taeg tocca il 6,94%.  La somma che il cliente dovrà restituire è 18.144 euro.

Per maggiori informazioni vi invitiamo a visitare il portale ufficiale Findomestic (findomestic.it).