Il sito inpdap-prestiti.it non è in alcun modo collegato ad INPS ed INPDAP, è solo un blog informativo NON ufficiale dedicato ai dipendenti ed ex dipendenti ora pensionati pubblici.

Prestiti Erasmus+: 18 mila euro per un master all’estero

Prestiti Erasmus +: finanziamenti a sostegno degli studenti

Fino a 12 mila euro per un anno di corso all’estero e massimo 18 mila per un master biennale. Queste le quote previste per i prestiti Erasmus+, una forma di finanziamento volta ad aiutare gli studenti che intendono seguire un corso di laurea magistrale all’estero.

Erogati esclusivamente da banche e agenzie di prestito aderenti al programma, questi finanziamenti sono concessi a condizioni particolarmente agevolate. Gli studenti beneficiari, infatti, non dovranno presentare particolari garanzie per accedere al credito. Per quanto riguarda la restituzione del credito, sono proposti tassi d’interesse più bassi rispetto a quelli di mercato e il rimborso avrà inizio dopo un anno dalla fine del corso di studi.

I fondi, ha spiegato l’Indire (Istituto Nazionale di Documentazione, Innovazione e Ricerca Educativa), potranno coprire le spese relative all’iscrizione al corso e ai costi di soggiorno in uno dei Paesi aderenti al Programma Erasmus+, ossia a i 28 Paesi Ue, Liechtenstein, Islanda, Macedonia, Norvegia e Turchia.

Requisiti per accedere ai prestiti per Erasmus

Ma quali sono i requisiti necessari per accedere ai prestiti Erasmus+? Hanno accesso ai finanziamenti gli studenti residenti in uno dei paesi di Erasmus+ che hanno completato il primo ciclo di studi d’istruzione superiore (laurea o percorso equivalente). Ai fini dell’accesso al credito, il richiedente deve anche essere stato accettato per un programma di studi del secondo ciclo (master o equivalente) presso un istituto titolare di Carta Erasmus.

Il corso deve svolgersi in un Paese diverso da quello in cui risiede lo studente e da quello in cui è stata conseguita la laurea. È necessario inoltre che il corso prescelto sia di primo livello e preveda un programma formativo alla fine del quale i partecipanti conseguono un titolo.

Attivazione del progetto prestiti studenti Erasmus

I primi a poter beneficiare dei prestiti Erasmus+ saranno gli studenti spagnoli che seguono un corso di laurea magistrale in uno dei Paesi del programma, e quelli che si trasferiscono in Spagna per prendere parte ad un percorso di studi magistrale. I prestiti saranno gradualmente estesi a tutti i residenti dei Paesi partecipanti al programma.

Questo quanto definito dall’accordo siglato tra MicroBank e il Fondo europeo per gli investimenti, che ha disposto un plafond di 30 milioni di euro di prestiti garantiti dalla Commissione europea.

Il meccanismo per la garanzia dei finanziamenti riceverà dalla dotazione di Erasmus+ più di 500 milioni di euro. Una somma che contribuirà a generare prestiti per un valore complessivo di 3 miliardi in favore dei giovani europei. Il meccanismo mira a sostenere circa 200 mila studenti che intendono conseguire una laurea magistrale all’estero.