Il sito inpdap-prestiti.it non è in alcun modo collegato ad INPS ed INPDAP, è solo un blog informativo NON ufficiale dedicato ai dipendenti ed ex dipendenti ora pensionati pubblici.

Chi eroga prestiti con cambiali 2017 e come funzionano – Guida

Per i cattivi pagatori l’accesso a nuove linee di credito è davvero complicato. Per loro fortuna esistono particolari finanziamenti adatti anche a chi ha avuto difficoltà di rimborso. I prestiti con cambiali 2017 rientrano a pieno titolo in questa categoria. Ma come funzionano, quando e perché richiederli, a chi rivolgersi? Ecco tutte le risposte aggiornate al 2017.

Come ottenere credito quando si è cattivi pagatori

Agli occhi di molti i prestiti con cambiali sono poco appetibili proprio in virtù della sottoscrizione dei titoli esecutivi. È davvero così, quali sono le opportunità e i rischi cui incorre il debitore?

Come accennato, dobbiamo specificare che le cambiali sono titoli esecutivi e quindi implicano una procedura piuttosto semplificata quando si tratta di incassarli a fronte del non rispetto degli impegni da parte del debitore.

Ci sono due scenari legati ai finanziamenti cambializzati

La cambiale è una garanzia che scatta dal punto di vista operativo solo quando il debitore diventa insolvente. In caso di regolare pagamento delle diverse rate, il beneficiario del finanziamento non incorre in nessun problema.

Per fare chiarezza rispetto ai prestiti con cambiali 2017 è necessario precisare che vi sono due scenari differenti. Il primo è quello in cui le cambiali hanno unicamente il ruolo di garanzia. Il secondo è invece rappresentato dai finanziamenti nei quali processo di rimborso si verifica con il pagamento delle cambiali.

Se il rimborso si determina mediante cambiali, con cadenza mensile la cambiale deve essere pagata e coincide con la rata stessa della linea di credito. In termini concreti il debitore andrà a firmare una cambiale per ogni mensilità che compone il piano di rimborso. Questo genere di finanziamenti è molto poco frequente nel mercato, vista anche la sua scarsa praticità nella gestione.

Diverso è lo scenario che si paventa nel caso di prestiti in cui la cambiale svolge la funzione di elemento posto a garanzia. Questi prevedono la sottoscrizione di un’unica cambiale. Il valore del titolo esecutivo copre l’intera linea di credito.

La cambiale è in possesso dell’istituto di credito o realtà finanziaria che ha accordato la linea di credito. L’ente erogatore eserciterà i diritti di cui dispone grazie alla cambiale solo nell’eventualità di mancato rispetto dei pagamenti a opera del soggetto debitore.

Vantaggi e limiti di questi prestiti

Perché scegliere i prestiti con cambiali 2017?

  • Il primo aspetto a favore di questa proposta è senza dubbio l’opportunità di ricevere il finanziamento anche da parte di chi ha avuto problemi di rimborso (la nota categoria dei cattivi pagatori). Pensiamo a categorie di richiedenti particolari alla ricerca di proposte che rientrino nel segmento dei prestiti ad autonomi segnalati in crif;
  • Le somme accordate possono raggiungere soglie rilevanti, addirittura è possibile ricevere sino a 50mila euro. Chiaramente gli importi variano in base alla banca o alla finanziaria presa in esame.

Insieme a queste opportunità vi sono dei limiti dei finanziamenti con cambiali. Quali sono? A sfavore c’è da considerare il tasso di interesse applicato che è solitamente più alto rispetto ai prestiti tradizionali. Non solo. Sono disposti costi piuttosto elevati, determinati anche dalla presenza della stessa cambiale.

Il rischio più importante è però rappresentato dalla possibilità di cui dispone l’ente creditore: qualora il debitore non dovesse rispettare il pagamento delle rate, scatterà il protesto e quindi il pignoramento.

Come ottenere prestiti a cambiali

A chi è interessato a ottenere i prestiti con cambiali 2017, per accrescere le probabilità di vedersi accordato il prestito, conviene presentare in tempi contenuti il materiale utile per procedere con la valutazione di fattibilità da parte dell’ente erogatore.

Chi fa prestiti cambializzati, le finanziarie

Una delle questioni chiave è costituita dall’individuazione delle finanziarie che propongono i prestiti con cambiali 2017.

Ci sono varie finanziarie di riferimento. Tra le principali vi segnaliamo:

  • Easymoney Brescia propone varie soluzioni soprattutto a chi si trova nella condizione di cattivo pagatore;
  • Master Finanziamenti è una realtà che opera a Roma e permette di ricevere importi di varie migliaia di euro;
  • Finsud SPA è un altro ente erogatore che ha strutturato la propria offerta in rapporto alle esigenze di quanti hanno difficoltà nell’accesso al credito;
  • PrestitiMas permette di ottenere credito senza dover specificare la motivazione o fornire un garante. Il rimborso si realizza all’interno di un periodo che va da 24 a 120 mesi. Anche in questo caso chiaramente ci sono specifici prodotti per quanti hanno avuto problemi di pagamento;
  • SEFA Finanziamenti opera in tutta Italia e ha sedi a Milano, Saronno e Torino. Non applica alcuna spesa anticipata e fornisce sia prestiti che mutui;
  • Finatel, la finanziaria propone linee di credito che vanno dalle soluzioni per protestati ai mutui per l’abitazione passando per la cessione del quinto e i prestiti personali.