Il sito inpdap-prestiti.it non è in alcun modo collegato ad INPS ed INPDAP, è solo un blog informativo NON ufficiale dedicato ai dipendenti ed ex dipendenti ora pensionati pubblici.

Prestiti cessione del quinto Inps: la soluzione per dipendenti e pensionati

I prestiti cessione del quinto Inps sono soluzioni di accesso al credito che permettono di rimborsare le cifre richieste in maniera molto comoda, attraverso la trattenuta a monte della quinta parte della busta paga o del trattamento pensionistico.

Cessione del quinto Inps ex Inpdap: specifiche fondamentali

Come funzionano di preciso i prestiti cessione del quinto Inps? Il cliente, sia esso pensionato o lavoratore, sottoscrive un contratto con una finanziaria o una banca.

Nel caso dei prestiti contro cessione del quinto della pensione è necessaria la presentazione della comunicazione di quota cedibile, un documento ufficiale sul quale viene esplicitata la rata massima applicabile.

Da ricordare quando si passano in rassegna le peculiarità di questi prestiti è anche il tasso, fisso per tutta la durata del piano di rimborso e inferiore alla soglia anti usura.

Una peculiarità fondamentale è l’accessibilità da parte di cattivi pagatori e protestati. I prestiti contro cessione del quinto, infatti, non presuppongono il controllo preliminare delle banche dati.

Prestito contro cessione del quinto: la salvaguardia del trattamento minimo

Chi si informa sui prestiti cessione del quinto Inps deve considerare anche l’aspetto della salvaguardia del trattamento minimo. Di cosa si tratta? Della possibilità di applicare una rata inferiore al 20% del trattamento pensionistico.

Questa eventualità si verifica nei casi in cui il cliente percepisce una pensione molto bassa e diventa necessario evitare che il trattamento minimo Inps, considerato necessario per condurre una vita dignitosa, venga intaccato.

Cessione quinto con Unicredit: guida al prodotto

I prestiti cessione del quinto Inps, come sopra specificato, vengono messi a disposizione da diverse realtà creditizie. Una di queste è Unicredit, che consente di accedere al credito tramite questa modalità sia che si abbia un lavoro come dipendente pubblico, sia che il contratto sia invece da dipendente del settore privato.

Ovviamente è possibile prendere in considerazione anche la cessione del quinto della pensione.

Prestito contro cessione del quinto dello stipendio o della pensione: cosa offre Unicredit?

Come appena ricordato, Unicredit mette a disposizione diverse alternative per chi è alla ricerca di prestiti cessione del quinto Inps. Nel caso dei dipendenti pubblici si parla della possibilità di richiedere una cifra massima pari a 72.000€.

Per i dipendenti privati, invece, la cifra limite da considerare corrisponde a 47.000€. I pensionati, grazie alla convenzione con l’Inps, possono accedere a una somma massima corrispondente a 69.000€.

Il prestito può durare dai 24 ai 120 mesi. In caso di clienti pensionati di età particolarmente avanzata si può abbassare la durata massima e portarla a 60 mesi. I clienti che, entro il 31 dicembre 2016, compilano gli appositi moduli online richiedendo la consulenza di un agente MyAgents hanno la possibilità di usufruire di un vantaggio molto interessante, ossia il tasso promozionale pari al 5,30%.