Il sito inpdap-prestiti.it non è in alcun modo collegato ad INPS ed INPDAP, è solo un blog informativo NON ufficiale dedicato ai dipendenti ed ex dipendenti ora pensionati pubblici.

Prestiti bonus bebè 2014 tutte le novità su come ottenerli

Da pochi mesi sono state prese tutte le decisioni riguardo le novità introdotte dalla Legge di Stabilità, novità che prevedono inoltre la richiesta di prestiti bonus bebè 2014 ma solo per i neo genitori che presentano una domanda di partecipazione entro il 30 giugno successivo alla nascita o adozione del proprio figlio.

Mentre i prestiti bonus bebè del 2013 prevedevano  che venissero elargiti dei voucher del valore di 300 euro utili ad acquistare qualsiasi oggetto necessario per l’arrivo del bambino in famiglia, adesso invece con i prestiti bonus bebè 2014 potranno essere richiesti dei prestiti agevolati presso gli istituti di credito.

Il prestito agevolato con il bonus bebè 2014 potrà essere erogato dalla banche con un importo fino a massimo 5 mila euro che saranno poi successivamente restituiti in almeno 5 anni.

Il tasso di interesse applicato al bonus bebè 2014  non potrà essere superiore al 50% del tasso effettivo globale medio applicato solitamente sui prestiti personali.

I prestiti  bonus bebè 2014 potranno essere concessi a tutti i nuclei familiari che hanno la necessità di liquidità disponibile per l’acquisto di oggetti utili al nuovo arrivato sia nel caso di nascita o di adozione di un bambino, per ottenere un prestito agevolato per il bonus bebè è necessario presentare una domanda entro il 30 giugno che segue alla nascita o l’adozione del figlio.

Diverse sono le banche che aderiscono all’iniziativa e che possono proporre diverse soluzioni di prestito del bonus bebè 2014 affinchè si possa soddisfare ogni esigenza del cliente, il finanziamento però potrà essere richiesto solo per figlio, e di conseguenza più prestiti legati alla nascita o adozione di più figli.