Il sito inpdap-prestiti.it non è in alcun modo collegato ad INPS ed INPDAP, è solo un blog informativo NON ufficiale dedicato ai dipendenti ed ex dipendenti ora pensionati pubblici.

Prestiti Bancoposta: dall’acquisto della prima casa alla cessione del quinto

Presiti Bancoposta finanziamenti: le tipologie

Poste Italiane si è affermata nel corso degli ultimi anni come istituto di credito all’avanguardia. I prodotti che mette in campo reggono benissimo il confronto con quelli proposti da realtà che basano la propria attività esclusivamente sul mercato creditizio.

L’offerta prestiti Bancoposta è piuttosto articolata, ma in linea di massima il suo scopo è soddisfare le esigenze di finanziamento di piccola e media entità (per il resto, d’altronde, ci sono i mutui).

La gamma di prestiti Bancoposta è strutturata in diverse tipologie, tra queste troviamo i prestiti Bancoposta “aspecifici”: ossia finalizzati alla copertura di spese non identificate. Di questa categoria fa parte il Prestito Banco Posta propriamente detto, che prevede un importo erogato che va dai 1.500 ai 30.000 euro, e che ha una durata compresa tra i 12 mesi e i 7 anni.

Una variante in grado di rispondere alle esigenze di molti utenti è il Prestito Banco Posta Flessibile, che consente di gestire le rate in modo particolare: dopo sei mesi di rimborso lineare, è possibile sospenderle o ridurle (con effetti sulla durata del rimborso), fino a un massimo di tre volte. Questo prestito si può protrarre fino a 9 anni.

Un’altra soluzione è costituita dal Prestito Banco Posta Consolidamento, che permette di raggruppare tutte le pendenze in una sola rata. A cambiare è l’importo massimo, che sale fino a 60.000 euro (è logico, visto che si parla di più rimborsi).

Infine, va segnalato lo Special Cash Postepay. Si tratta di un finanziamento assai particolare. In primo luogo, perché è veramente di piccolissima entità. Secondariamente perché ha piani di rimborso predefiniti e necessita di una Postepay. I tre piani sono i seguenti: 750 euro erogati da restituire in 15 mesi; 1.000 euro in 20 mesi; 1.500 euro in 24 mesi.

Prestiti Bancoposta casa: acquisto e ristrutturazione

Praticamente identici, se escludiamo la finalità, sono il Prestito Banco Posta Acquisto casa e il Prestito Banco Posta ristrutturazione casa. Le rate sono fisse e mensili. L’importo erogato deve essere compreso tra i 10.000 e i 60.000 euro. La durata va dai 3 ai 10 anni.

Cessione del quinto e prestiti online

Interessante è l’offerta di prestiti con la formula della cessione del quinto. Questi prodotti sono destinati ai pensionati o ai dipendenti pubblici. Le rate sono fisse e non possono superare il quinto del reddito netto. Non esiste un massimo importo erogabile, dal momento che la soglia del quinto rappresenta un limite sufficiente. Il periodo di rimborso va dai 3 ai 10 anni.

Infine, si segnala il Prestito Banco Posta online, che non differisce molto dalla versione originale, se non per le modalità di attivazione, totalmente digitalizzate.