Il sito inpdap-prestiti.it non è in alcun modo collegato ad INPS ed INPDAP, è solo un blog informativo NON ufficiale dedicato ai dipendenti ed ex dipendenti ora pensionati pubblici.

Prestiti agevolati per giovani: la guida per orientarsi nel mercato

Per i giovani non è sempre facile accedere al credito per acquistare una casa, un bene mobile o per reperire la liquidità utile a mettere in piedi un’attività professionale. Ecco perché esistono i prestiti agevolati per giovani, grazie ai quali è possibile ovviare soprattutto al problema della mancanza di garanzie reddituali.

Prestiti agevolati giovani imprenditori: cosa sapere sul prestito d’onore

Quando si nominano i prestiti agevolati per giovani viene naturale pensare soprattutto a una soluzione, ossia il prestito d’onore.

Regolamentato dalla legge 185/2000, rappresenta uno strumento importantissimo per i giovani under 35 disoccupati da almeno 6 mesi e intenzionati a reperire liquidità per aprire una Partita IVA.

Il prestito d’onore è caratterizzato da regole specifiche, la prima delle quali riguarda la durata, che non può essere inferiore ai 5 anni. In questo lasso di tempo al beneficiario non è consentito vendere l’attività e nemmeno farsi assumere come lavoratore dipendente continuativo.

Prestito d’onore: la struttura

Un altro aspetto fondamentale da approfondire in merito al prestito d’onore, riferimento essenziale nell’ambito dei prestiti agevolati per giovani, è la struttura.

Il suddetto prodotto viene infatti erogato in parte sotto forma di prestito a fondo perduto – ciò significa che il beneficiario non è tenuto a ripagare né la quota capitale, né le rate – e in parte come finanziamento a tasso agevolato.

In questo caso l’interesse è inferiore del 30% rispetto al valore vigente al momento dell’accesso alle agevolazioni.

Prestiti agevolati ai giovani studenti: il prestito d’onore di Unicredit

Discutere di prestiti agevolati per giovani significa chiamare in causa anche i prodotti dedicati a chi studia e ha bisogno di avere a disposizione liquidità finalizzata al pagamento delle spese dei corsi universitari e alla copertura dei costi relativi ad alloggio e materiale.

In questo caso si può analizzare un prodotto come il prestito Ad Honorem di Unicredit, che viene erogato per merito agli studenti di alcuni atenei del territorio italiano.

Prestito Ad Honorem di Unicredit: come funziona

Il prodotto Ad Honorem di Unicredit, utile da prendere in considerazione nell’ambito dei prestiti agevolati per giovani, prevede l’erogazione iniziale di una linea di credito, caratterizzata da una durata legale pari a quella del corso di studi.

Nello specifico lo studente ha la possibilità di scegliere un piano di ammortamento compreso tra i 12 e i 48 mesi. Una volta terminata la durata della linea di credito, che può arrivare fino a 27.700€, scattano i 24 mesi di preammortamento.

In questo lasso di tempo lo studente ha la possibilità di trovare una collocazione nel mondo del lavoro e di acquisire quel potere reddituale che gli permette poi di rimborsare la somma, passata da linea di credito a prestito personale che può durare fino a 15 anni.

Non sono previste commissioni d’istruttoria e il tasso è fisso per tutta la durata del piano di rimborso.