Il sito inpdap-prestiti.it non è in alcun modo collegato ad INPS ed INPDAP, è solo un blog informativo NON ufficiale dedicato ai dipendenti ed ex dipendenti ora pensionati pubblici.

Prestiti agevolati Inps 2014: tutti gli aggiornamenti

Il Governo per cercare di venire incontro alla popolazione, vista la crisi economica che sta mettendo a dura prova le famiglie italiane, ha approvato il nuovo regolarmente che riguarderà l’erogazione di prestiti agevolati Inps 2014 per tutti i dipendenti pubblici ma anche per i pensionati che hanno la necessità di richiedere un prestito che li possa aiutare a gestire la situazione familiare, decreto entro in vigore il 1 ottobre del 2013 ma che oggi è stato aggiornato.

Le nuove misure adottate dal Governo Letta prevedono lo snellimento dei sistemi burocratici per permettere a tutti un accesso al credito in maniera più semplice e veloce, prestiti agevolati Inps 2014 che potranno essere erogati in diverse modalità.

I prestiti agevolati Inps 2014 si potranno richiedere sia direttamente dall’Inps, che dagli istituti di credito  convenzionati, solo dopo la presentazione della richiesta si istituirà una graduatoria per i mutui ipotecari,  si potrà riattivare il prestito della durata di 4 anni o per i prestiti sempre attivi che dureranno dai 2 ai 3 anni e si potrà provvedere alla cancellazione del prestito richiesto o con aumento dei tetti per i prestiti pluriennali, rispetto alla causale indicata.

La disoccupazione giovanile negli ultimi anni ha toccato addirittura la soglia del 40%, l’esecutivo vista la drammatica situazione ha previsto la possibilità per i figli di dipendenti  aderenti all’Inps richiedere un mutuo con tassi d’interesse agevolati per l’acquisto di un immobile per la famiglia del giovane, una famiglia differente dai genitori intestatari dell’immobile di proprietà, per ulteriori informazioni a riguardo sarà necessario collegarsi sul sito on line dell’Inps.