Il sito inpdap-prestiti.it non è in alcun modo collegato ad INPS ed INPDAP, è solo un blog informativo NON ufficiale dedicato ai dipendenti ed ex dipendenti ora pensionati pubblici.

Piccolo Prestito Noipa

Piccolo prestito NoiPA

Dipendenti e pensionati pubblici hanno opportunità di accesso al credito erogate a tasso agevolato, i prestiti Inps ex Inpdap. Soluzioni basate su processi di rimborso annuali o pluriennali, arrivando fino ai mutui ipotecari relativi all’acquisto della prima casa. Il finanziamento alla base dell’offerta ex Inpdap Inps è il Piccolo prestito. Scopriamone le caratteristiche e come ottenerlo grazie a NoiPA.

NoiPA è il Sistema informativo prodotto per il trattamento economico del personale centrale e periferico della Pubblica Amministrazione. I servizi presentati sono numerosi, tra cui la possibilità di richiedere il Piccolo prestito Inps.

Piccolo prestito NoiPA requisiti

Si tratta di un finanziamento la cui entità varia da un minimo di una a un massimo di otto mensilità nette, a fronte di un processo di rimborso strutturato in 12, 24, 36 o 48 rate. Su ognuna delle quali gravano degli oneri che il cliente deve considerare con attenzione prima di sottoscrivere il contratto.

Vi è infatti un tasso di interesse nominale annuo del 4,25%, cui si aggiungono spese di amministrazione, pari allo 0,50%, e premio fondo rischi. I beneficiari sono i dipendenti e pensionati pubblici iscritti alla Gestione unitaria delle prestazioni creditizie e sociali.

Piccolo prestito con NoiPA

All’interno dell’area riservata del portale NoiPA è presente la sezione self-service, funzionalità dedicata alla richiesta del servizio Piccolo prestito. Il dipendente è chiamato ad autenticarsi con le proprie credenziali e quindi individuare il servizio richiesto: menu “Servizi Disponibili”, voce “Richiesta Piccolo Prestito INPS – gestione ex INPDAP”.

Mediante una procedura guidata il dipendente può procedere con la richiesta del Piccolo prestito, ma anche prendere visione dello stato della richiesta.