Il sito inpdap-prestiti.it non è in alcun modo collegato ad INPS ed INPDAP, è solo un blog informativo NON ufficiale dedicato ai dipendenti ed ex dipendenti ora pensionati pubblici.

Guida al piccolo prestito Inpdap doppia mensilità: requisiti, tasso e calcolo rata

Cosa sono i piccoli prestiti Inpdap e a chi si rivolgono

I piccoli prestiti Inps ex Inpdap sono finanziamenti a condizioni agevolate dedicati a dipendenti e pensionati pubblici. prodotti concessi dall’Inps sia in singola mensilità che nella versione piccolo prestito Inpdap doppia mensilità.

La somma finanziabile dei piccoli prestiti viene definita in base a due fattori: durata dell’ammortamento e reddito percepito dal richiedente. Nello specifico, per ogni anno di durata del prestito è possibile ottenere una somma pari a una mensilità di stipendio o pensione.

È possibile richiederebbe mensilità se il dipendente o pensionato che presenta domanda non ha in corso altre trattenute su busta paga o pensione.

Poiché i piccoli prestiti possono durare 12, 24, 36 o 48 mesi, non è possibile ottenere oltre 8 mensilità di stipendio o pensione. Mensilità che vengono calcolate al netto delle tasse, ovvero come percepite dal richiedente.

Importo finanziabile e rimborso del credito

Ma quali sono le condizioni di rimborso per i piccolo prestito Inpdap doppia mensilità e singola mensilità? Il tasso di interesse è sempre fisso al 4,25%, a prescindere dalla durata del finanziamento e la somma concessa.

Le rate hanno cadenza mensile e vengono detratte direttamente alla fonte. Per i pensionati vige il limite del quinto cedibile.

Oltre al tasso di interesse, sull’importo lordo del finanziamento si applicano anche le spese di amministrazione. Oneri che sono corrispondenti allo 0,5% dell’importo lordo del prestito.

Previsto anche il pagamento di un premio per il Fondo Rischi Inps. Premio che viene definito in base all’età del richiedente e alla durata dell’ammortamento.

Come effettuare il calcolo rata dei prestiti 2018

Per conoscere nel dettaglio le condizioni del finanziamento che si andrebbe a corrispondere è possibile effettuare una simulazione online. Sul sito ufficiale dell’Inps è presente infatti un servizio che consente di effettuare il calcolo rata in pochi secondi.

L’accesso è previsto per tutti gli utenti e non richiede l’autenticazione con il codice Pin Inps. Per accedere al servizio è necessario collegarsi con la home page del sito Inps e fare click sul pulsante Tutti i servizi, posto in alto a sinistra.

Si accede quindi ad una pagina in cui sono elencati tutti i servizi presenti sul sito Inps. Per raggiungere quello di nostro interesse è sufficiente filtrare i risultati per tema, scegliendo dal relativo menu a tendina la voce Prestiti. L’applicazione è denominata Gestione dipendenti pubblici: simulazione calcolo piccoli prestiti e prestiti pluriennali.