Il sito inpdap-prestiti.it non è in alcun modo collegato ad INPS ed INPDAP, è solo un blog informativo NON ufficiale dedicato ai dipendenti ed ex dipendenti ora pensionati pubblici.

Pensioni 2014 INPS: l’ipotesi del prestito d’onore

Pensioni 2014 INPS: l’ipotesi del prestito d’onore. Sempre acceso il dibattito sulle Pensioni 2014 INPS: il caso più discusso rimane quello dei Quota 96. Oltre al caso Quota 96, però, tiene banco una nuova ipotesi, che è stata lanciata dalla Lega a livello regionale e che potrebbe, invece, trovare un’ applicazione anche a livello nazionale. Tale proposta potrebbero interessare, in particolar modo, gli esodati e precoci.

La proposta avanzata dalla Lega Nord, che ha già espresso la volontà di destinare un prestito d’onore a tutti gli esodati della Lombardia, ricalca perfettamente l’idea del prestito pensionistico già ideata dal Ministro Giovannini. Fruendo del prestito d’onore si andrebbe incontro ad una pensione anticipata a fronte di un prestito INPS.

Facciamo il punto sulle Pensioni 2014 INPS osservando con attenzione i  precoci, Quota 96,  la pensione anticipata e il prestito d’onore. La prossima sarà una settimana decisiva per i Quota 96, poiché la Commissione Bilancio è stata chiamata a decidere in merito al testo della Ghizzoni. In caso la commissione desse un  parere positivo, tutti i 4000 Quota 96 potrebbero andare in pensione già da settembre 2014, fruendo dei così detti  requisiti pre riforma Fornero.

Il rinvio della riforma Fornero ha causato molti disagi, soprattutto per le donne lavoratrici, che, prima ancora di conoscere il futuro della categoria di appartenenza, hanno dovuto prendere in considerazione l’ipotesi di presentare istanza di pensionamento col contributivo.