Il sito inpdap-prestiti.it non è in alcun modo collegato ad INPS ed INPDAP, è solo un blog informativo NON ufficiale dedicato ai dipendenti ed ex dipendenti ora pensionati pubblici.

Pensione per comprare casa: come richiedere credito?

Pensione per comprare casa: come richiedere credito? Un anticipo che può arrivare fino al 75%, ma non è sempre conveniente. Richiedere un anticipo di quanto si è accumulato nel fondo pensione, per provvedere all’acquisto o alla ristrutturazione della propria casa può essere una buona opportunità.

Se la casa in questione risulta prima casa, si può ottenere un anticipo fino al 75% di quanto si è maturato, con la contribuzione, fino a quel momento (in caso di anticipo Tfr il massimo è il 70%).

Per poter accedere a certe agevolazioni, occorre rispettare alcuni requisiti essenziali. La possibilità è riservata solo a coloro che sono iscritti al fondo pensione da almeno 8 anni( fa fede la data di iscrizione, non la contribuzione effettiva).Di conseguenza, eventuali pause nei versamenti, non pregiudicano la richiesta.

I beneficiari del prestito sulla pensione per comprare casa possono essere sia lo stesso soggetto iscritto al fondo pensionistico, che uno dei suoi figli. La domanda, compilata correttamente ed integrata dei dovuti allegati, va spedita entro 18 mesi dalla data in cui l’iscritto al fondo ha sostenuto la spesa.

Nel caso la richiesta di prestito sulla pensione faccia riferimento alle spese sostenute per l’acquisto di una casa, sarà necessario allegare alla domanda una copia del rogito. Nel caso questo non sia ancora disponibile, sarà sufficiente presentare in un primo momento il compromesso, ma successivamente si dovrà comunque produrre l’atto notarile.