Il sito inpdap-prestiti.it non è in alcun modo collegato ad INPS ed INPDAP, è solo un blog informativo NON ufficiale dedicato ai dipendenti ed ex dipendenti ora pensionati pubblici.

Pensione all’estero Inps

Pensioni all’estero Inps: come riscuoterle?

Il servizio di pagamento delle pensioni Inps all’estero è attualmente attivo in oltre 130 Paesi del mondo ed coinvolge circa 370.000 beneficiari. Per corrispondere le prestazioni all’estero, l’Inps si avvale di un istituto bancario, che viene individuato, nel rispetto delle normative nazionali ed europee, a seguito di una gara d’appalto con procedura ristretta in ambito comunitario. Da Febbraio 2012 il servizio di pagamento delle pensioni all’estero è affidato a Citibank N.A.

I pensionati che risiedono all’estero possono ricevere il pagamento, sia in Italia che nel Paese estero di residenza, tramite accredito su conto corrente o allo sportello. In caso di consegna della pensione allo sportello il pensionato può avvalersi di un delegato per riscuotere la pensione in Italia. Il beneficiario può inoltre farsi accreditare la pensione in un Paese estero, diverso da quello di residenza. In questo caso l’unica modalità disponibile è quella dell’accredito su conto corrente.

Inps accredito pensione all’estero

I pagamenti all’estero possono essere effettuati, in euro o in divisa locale, attraverso le filiali di Citibank con cadenza mensile. Nel caso il beneficiario desideri riscuotere la pensione all’estero Inps in contanti può rivolgersi ad uno sportello dei Partner locali di Citibank. Generalmente l’erogazione in moneta contante avviene tramite Western Union, a parte nei pochi Paesi in cui questo ente non è presente o utilizzabile.

In Argentina e in Brasile ad esempio i pagamenti delle pensioni allo sportello vengono assicurati da Banco Itaù, mentre gli emigrati in Venezuela e Uruguay devono rivolgersi alle banche corrispondenti di Citibank, che sono rispettivamente Italcambio e Nuevo Banco Comercial. Gli italiani trasferiti in Svizzera invece possono farsi corrispondere la pensione in contanti presso gli sportelli di Swiss Post o Post Finance.

Pensione Inps residenti all’estero con conto corrente non italiano: ecco come fare

Se il titolare della pensione desidera farsi erogare l’importo tramite accredito automatico su conto, ma non ha un conto corrente, può aprirlo direttamente presso una qualunque banca del Paese di residenza. Per avviare la procedura di accredito automatico sarà sufficiente comunicare i dati a Citibank e alla propria sede Inps di riferimento.

Se il pagamento in conto corrente è disposto in uno Stato della Unione Europea sarà necessario comunicare esclusivamente i codici IBAN e BIC, mentre se si tratta di uno stato non appratente all’UE, dovranno essere comunicare le coordinate bancarie complete in uso nel Paese interessato.

Un capitolo a parte è quello relativo alle richieste di pagamento su conto in Brasile, Venezuela, Argentina e Uruguay. In Argentina e Brasile il pagamento della pensione all’estero Inps, mediante Banco Itaù, prevede che la prima erogazione avvenga obbligatoriamente presso uno sportello della banca. In quell’occasione il pensionato deve registrarsi presso la banca. A partire dal secondo pagamento, sarà possibile usufruire dell’accredito automatico. Procedure analoghe si verificano in Venezuela e Uruguay.