Il sito inpdap-prestiti.it non è in alcun modo collegato ad INPS ed INPDAP, è solo un blog informativo NON ufficiale dedicato ai dipendenti ed ex dipendenti ora pensionati pubblici.

Lavoro occasionale Inps 2014: cos’è cambiato?

Lavoro occasionale Inps 2014: gli importi massimi previsti

Nel 2012 la Riforma Fornero ha stabilito i limiti economici per l’uso dei voucher. Tali limiti vengono rivalutati annualmente sulla base della variazione ISTAT dei prezzi al consumo intercorsa l’anno precedente. Con la circolare n. 28/2014 l’Inps ha reso noti gli importi massimi per il 2014.

L’ISTAT ha comunicato una variazione percentuale, nella misura dell’1,10%, verificatasi nell’indice dei prezzi al consumo tra il 2012 e il 2013. Vediamo dunque come sono determinati i nuovi importi economici fissati per il 2014.

Per il lavoro occasionale Inps 2014 è previsto un limite di 5.050 euro netti per la totalità dei committenti, mentre per i committenti imprenditori commerciali o liberi professionisti, il limite è fissato a 2.020 euro netti. I corrispondenti importi lordi, sono pari a 6.740 euro per la totalità dei committenti e 2.690 euro per imprenditori commerciali o liberi professionisti.

Lavoro occasionale accessorio Inps 2014: come comunicare l’inizio attività?

Dal 2014 è stato inoltre modificata la modalità di invio della comunicazione obbligatoria di inizio attività. Dal 15 gennaio infatti la comunicazione non può più essere inviata all’INAIL a mezzo fax o tramite il portale web, ma all’INPS. La comunicazione può avvenire esclusivamente in modalità telematica, tramite il portale online dell’ente. l’INPS provvederà poi a trasmettere all’INAIL le comunicazioni ricevute. Alo stesso modo per l’attivazione dei voucher è necessario rivolgersi all’Inps. La procedura avviene per via telematica.