Il sito inpdap-prestiti.it non è in alcun modo collegato ad INPS ed INPDAP, è solo un blog informativo NON ufficiale dedicato ai dipendenti ed ex dipendenti ora pensionati pubblici.

Mutuo per costruzione: cos’è e quali vantaggi offre

Il mutuo per costruzione è un finanziamento che viene concesso dalla maggior parte degli istituti di credito a chi ha intenzione di iniziare o completare i lavori di costruzione di un immobile o di una sua pertinenza.

Mutuo Inps ex Inpdap: tutte le informazioni

Anche l’Inps ex Inpdap consente agli iscritti alla Gestione unitaria delle prestazioni creditizie e sociali di accedere a un mutuo per costruzione, finalizzato appunto alla costruzione di un box o di un posto auto da considerare come pertinenza dell’abitazione principale.

Il mutuo per costruzione Inps ex Inpdap è accessibile da parte degli iscritti alla Gestione unitaria delle prestazioni creditizie e sociali dotati di un contratto di lavoro a tempo indeterminato. Per i pensionati è invece sufficiente un’anzianità d’iscrizione superiore a un anno.

Continuiamo a parlare di mutuo per costruzione Inps ex Inpdap specificando che per edificare un box o un posto auto è possibile richiedere fino a 75.000€. Il box o il posto auto deve essere costruito ad almeno 500 metri dall’abitazione principale e considerato come pertinenza della stessa.

Per accedere al piano ipotecario è necessario presentare la richiesta direttamente online, dal 1° al 10 gennaio, dal 1° al 10 maggio e dal 1° al 10 settembre di ogni anno solare. L’istanza deve essere presentata online, avendo cura di allegare tutti i documenti richiesti, compresa la dichiarazione sostitutiva di atto notorio compilata in ogni sua parte (le domande incomplete vengono rigettate).

Mutuo prima casa: le detrazioni

Il mutuo per costruzione può essere richiesto anche quando si punta a edificare la prima casa. Cosa bisogna sapere in questi casi? Prima di tutto che, esattamente come per i mutui finalizzati all’acquisto, anche in questo caso è possibile detrarre il 19% degli interessi passivi pagati ogni anno, tenendo conto di un ammontare complessivo di 4.000€.

La condizione principale per l’accesso alle detrazioni è che l’immobile venga adibito a prima casa entro sei mesi dal termine dei lavori e che il mutuo venga stipulato ufficialmente nei sei mesi precedenti o successivi l’inizio dei lavori.

Mutuo per la costruzione della prima casa

Un ulteriore aspetto fondamentale da ricordare quando si parla di mutuo per costruzione riguarda le diverse tipologie di soluzioni offerte dalle banche. Gli istituti di credito tendono infatti a erogare l’intero importo richiesto all’inizio dei lavori, generalmente quando la cifra in questione non supera il 50% del valore presunto dell’immobile in costruzione.

In altri casi si preferisce invece erogare l’intera cifra alla fine dei lavori, oppure versarla in tranche man mano che il processo di costruzione si concretizza (in queste situazioni gli interessi dovuti all’istituto di credito sono da calcolare sulle somme effettivamente utilizzate per i lavori).