Il sito inpdap-prestiti.it non è in alcun modo collegato ad INPS ed INPDAP, è solo un blog informativo NON ufficiale dedicato ai dipendenti ed ex dipendenti ora pensionati pubblici.

Mutuo inps ex inpdap: caratteristiche e opportunità

Mutuo inps ex inpdap: caratteristiche e opportunità. Ci sono delle ottime chance di mutuo per i dipendenti pubblici e pensionati che hanno bisogno di un finanziamento per la prima casa.

Attraverso una domanda all’inps, ex gestione inpdap, potrete conseguire una linea di credito a tasso agevolato, con condizioni molto più vantaggiose rispetto alla media di mercato.

Quali sono i tassi del mutuo inps ex inpdap? Al momento gli spread più interessanti relativi ai mutui a tasso variabile si attestano intorno al 2,8%, anche se la media è vicina al 3,5%. Per quanto riguarda invece il tasso fisso, abbiamo un tasso di interesse del 3%, quando la media è intorno al 4%.

Ma il mutuo inps ex inpdap ha tassi molto più competitivi. Il tasso fisso è pari al 3,75%, cui dobbiamo aggiungere le spese notarili, di istruttoria e perizia. Un valore molto inferiore alla media di mercato, che si attesta sul 6%.

In merito al tasso variabile, invece, abbiamo il risultato della somma di uno spread dello 0,9% e dell’Euribor a 6 mesi. Abbiamo allora l’1,23% contro la media del 3,5%. Un mutuo inps, ovvero gestione ex inpdap, ha un costo di 200 punti base in meno rispetto allo stesso mutuo concesso a qualunque cittadino che non possa fruire di condizione agevolate.

In termini concreti abbiamo un risparmio di circa 160 euro in meno al mese, a fronte di un mutuo da 150mila euro da restituire in un piano di ammortamento di 20 anni.