Il sito inpdap-prestiti.it non è in alcun modo collegato ad INPS ed INPDAP, è solo un blog informativo NON ufficiale dedicato ai dipendenti ed ex dipendenti ora pensionati pubblici.

Mutuo estinzione anticipata, è una scelta conveniente?

Mutuo estinzione anticipata, è una scelta conveniente? Può capitare, dopo aver definito un contratto di finanziamento per l’acquisto oppure la ristrutturazione di casa, di voler estinguere, parzialmente o totalmente, la linea di credito. Si tratta di una possibilità per detrarre dal reddito l’ammontare delle rate. Grazie all’estinzione parziale, infatti, possiamo ridurre il valore della singola rata mensile, oppure ridurre il periodo di pagamento delle rate. Ma è un’opzione sempre conveniente?

Conseguire l’estinzione anticipata è semplice, è sufficiente compilare e depositare presso il proprio istituto di credito l’atto notorio o la dichiarazione sostitutiva di atto notorio. Prima di avviare il procedimento di estinzione anticipata è indispensabile informarsi sugli elementi distintivi del contratto di mutuo.

Dobbiamo comunque rilevare che, usufruendo della Legge Bersani, per ogni contratto di mutuo l’estinzione anticipata è priva di penali. Uno degli elementi essenziali da considerare per l’estinzione parziale è rappresentato dalle modalità con cui la banca andrà a distribuire sul mutuo la somma depositata, ovvero se avremo a che fare con una riduzione dell’importo della rata, oppure se verrà modificato il periodo di rimborso del mutuo.

Dobbiamo inoltre valutare il ricalcolo del piano di ammortamento compiuto dall’istituto di credito. In certi casi l’estinzione anticipata del mutuo si ha un nuovo calcolo del piano di ammortamento, che potrebbe condurre a una parziale riduzione del risparmio conseguibile.

Per maggiori informazioni su mutuo estinzione anticipata verificate i dettagli del vostro contratto di mutuo e richiedete tutti i particolari al vostro Istituto di credito.