Il sito inpdap-prestiti.it non è in alcun modo collegato ad INPS ed INPDAP, è solo un blog informativo NON ufficiale dedicato ai dipendenti ed ex dipendenti ora pensionati pubblici.

Mutui tasso fisso convenienti: le offerte da non perdere

Mutui tasso fisso: perché sceglierli

Il tasso fisso è garanzia di sostenibilità del finanziamento, ovvero la sicurezza di poter far fronte alle rate mensili. E in un finanziamento con piani di ammortamento pluridecennali come il mutuo, questo tipo di tasso di interesse può essere la soluzione ideale per chi non vuole correre rischi. Ma quali sono i mutui tasso fisso convenienti? Quale scegliere e perché? Vediamo in dettaglio le proposte più interessanti.

I mutui a tasso fisso sono una proposta molto valida in questo periodo, che grazie alle nuove politiche della Banca Centrale Europea ha visto ridursi notevolmente la quota interessi nel settore mutui. Il mercato è ricco di alternative e scegliere il prodotto che meglio si adatta alle proprie necessità non è semplice. Da qui il bisogno di dare ordine ai mutui tasso fisso convenienti.

Per stabilire un ordine di convenienza delle proposte abbiamo preso come punto di riferimento il richiedente medio. Un dipendente interessato a un finanziamento per la prima casa di 150mila euro (a fronte di un immobile del valore di 250mila euro). Il piano di rimborso è strutturato in 20 anni.

Mutui tasso fisso 2016: Intesa Sanpaolo

Al momento la proposta più conveniente del mercato è rappresentata da Intesa Sanpaolo. Mutuo Domus Fisso prevede un tasso fisso del 2,05%, mentre il Taeg sale al 2,25%. La rata mensile è di 762,38 euro. Vi sono da considerare comunque una serie di costi: oneri di istruttoria e perizia che complessivamente sfiorano i mille euro.

Di poco superiore è la rata presentata da Mutuo Fisso CheBanca: 783,21 euro. Il tasso in questo caso è del 2,34% (IRS 20A + 1,25%). Per quanto riguarda invece il Taeg abbiamo il 2,51%. Istruttoria e perizia corrispondono a 1.150 euro.

Da non sottovalutare, nell’ambito dei mutui tasso fisso convenienti, è poi la proposta Mutuo a tasso fisso di Banca popolare commercio e industria. La rata si attesta a sui 787 euro, frutto di un tasso fisso del 2,40% (Taeg 2,61%). Gli oneri di istruttoria sono pari a 600 euro, mentre la perizia è di 275 euro.

Mutui tasso fisso online: IW Bank

Praticamente identica è la rata (787,57 euro) di Mutuo a Tasso Fisso di IW Bank private investments. Il cliente andrà incontro a un tasso fisso del 2,40%, con un Taeg che tocca il 2,52%. Assenti i costi di perizia, anche se vi sono 600 euro di istruttoria. Si tratta di un prodotto online quindi i tempi e le procedure di richiesta sono semplificate. Un’opportunità non secondaria da considerare.