Il sito inpdap-prestiti.it non è in alcun modo collegato ad INPS ed INPDAP, è solo un blog informativo NON ufficiale dedicato ai dipendenti ed ex dipendenti ora pensionati pubblici.

Mutui Inpdap Inps 2015

Cosa sono i mutui Inpdap Inps 2015

La Gestione ex Inpdap dell’Inps concede a pensionati e dipendenti pubblici mutui ipotecari a condizioni agevolate per l’acquisto di immobili ad uso abitativo destinati a diventare la residenza del richiedente, o per la surroga di mutui prima casa già in corso.

Disponibili solo per case non di lusso ubicate sul territorio nazionale, i mutui Inpdap Inps 2015 consentono di ottenere somme fino a un massimo di 300 mila euro, da rimborsare con un piano di ammortamento pluriennale che può estendersi fino a 30 anni.

Requisiti per l’accesso ai mutui Inpdap Inps 2015

Possono ottenere tali finanziamenti i pensionati e gli iscritti in attività di servizio assunti con contratto di lavoro a tempo indeterminato. In entrambi i casi per ottenere la prestazione è necessario essere iscritti alla Gestione unitaria autonoma delle prestazioni creditizie e sociali (fondo credito dell’Inps) da almeno tre anni.

Ai fini dell’accesso al credito è necessario inoltre che il richiedente e i componenti del suo nucleo familiare non risultino proprietari di nessun’altra abitazione in tutto il territorio nazionale.

Fanno tuttavia eccezione alcune particolari ipotesi indicate nel Regolamento Mutui Inps (consultabile gratuitamente tramite il portale ufficiale dell’Inps) quali, ad esempio, il possesso di quote immobiliari fino al 30%, essere proprietari di un immobile assegnato al coniuge separato, oppure di una casa sita ad almeno 250 Km dall’immobile che intende acquistare.

Mutui Inpdap Inps 2015: domanda e condizioni

Per quanto riguarda le condizioni contrattuali, il tasso di interesse può essere fisso o variabile. In caso di tasso fisso, il tan applicato è pari al 3,75% mentre quello variabile è del 3,50% per il primo anno e, a partire dalla terza rata, pari al valore del paramento Euribor a 6 mesi (calcolato su 360 giorni) maggiorato di 90 punti base.

Ai fini della definizione del tasso di interesse il valore dell’Euribor viene rilevato il 30 giugno o il 31 dicembre del semestre precedente alla sottoscrizione del contratto di mutuo.

Come richiedere i mutui Inpdap Inps 2015? Il modulo di domanda, corredato di tutta la documentazione richiesta, deve essere inviato l’istituto per via telematizzata via telematizzata, come stabilito dalla Determinazione presidenziale n. 95/2012. Sul sito dell’Inps è disponile un manuale che illustra come eseguire la procedura in invio.

Ricordiamo infine che è possibile inviare la domanda di mutuo solo nelle finestre temporali predisposte, ossia dal 1° al 10 gennaio, dal 1° al 10 maggio e dal 1° al 10 settembre di ogni anno. le domande con documentazione incompleta saranno automaticamente rigettate.